Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

Vacanze WWF
 

Viaggio in Kenya e in Sud Africa: conosci i rinoceronti in 16 punti!

In occasione della Giornata Mondiale del Rinoceronte (22 settembre), WWF NaTuRe ti presenta questi incredibili animali, per conoscerli  e preparare al meglio il tuo viaggio natura in Sud Africa e in Kenya  e in altri paesi del Continente Nero, dove è possibile incontrarli.


Tourists on a game drive photographing a white rhino, South Africa1. Il rinoceronte bianco è il più grande di tutte le specie di rinoceronte. Il suo nome deriva dall’olandese “weit” (largo), riferito  al largo muso dell’animale.

2. Il rinoceronte bianco si distingue da quello nero per il corpo massiccio, una evidente gobba alla base del collo, la testa gigantesca, la bocca grande e squadrata , le orecchie appuntite. Le sue dimensioni sono : 150-185 cm di altezza (140-180 il nero) , le femmine pesano 1.400-1.700 kg, i maschi pesano 2.000-2.300 kg (kg 990-1362 i maschi del nero e 890-1250 le femmine).

3. Le due corna di cheratina (la sostanza con cui sono fatte le nostre unghie), non fissate al cranio, sono gli elmenti caratteristici della testa di un rinoceronte africano. Mediamente il corno anteriore del rinoceronte bianco è lungo 60-110 cm (record di cm 158), quello del nero è lungo 50-80 cm (record 132 cm). Il corno posteriore è più piccolo e in entrambe le specie arriva a misurare 35-40 cm.

4. La medicina tradizionale cinese utilizza il corno di rinoceronte polverizzato per guarire febbre, epilessia, malaria, avvelenamenti e ascessi trasformandolo in un materiale che vale tantissimo sul mercato nero; un fatto, questo, che  rappresenta un forte incentivo al bracconaggio. Nello Yemen, invece, il corno di rinoceronte viene utilizzato come manico della “Jambiya”, il tradizionale pugnale ricurvo. La ricchezza portata dal petrolio ha fatto aumentare questa moda,  contribuendo all’uccisione del 90% dei rinoceronti in Kenya, Tanzania e Zambia e alla loro estinzione in 7 paesi.

5. I Rinoceronti bianchi hanno la struttura sociale più complessa tra tutte le specie di rinoceronte. Le femmine con i cuccioli si associano in gruppi stabili, composti sino a 6 esemplari e temporanei, formati da 12-14 esemplari. I maschi adulti sono solitari e territoriali. A 2-3 anni i cuccioli sono allontanati dalla madre, al momento di un nuovo parto, e formano, assieme ai loro consimili, dei branchi di immaturi.

6. Un maschio adulto tollera nel suo territorio le femmine e i giovani e ispeziona ogni maschio permettendogli transito e accesso l’acqua, se dimostra sottomissione.
Black rhinoceros (Diceros bicornis); Lake Nakuru National Park, Kenya7. Quando sue maschi adulti si incrociano, possono interagire amichevolmente muso contro muso, cozzando gentilmente i corni; questo atteggiamento, se carico di tensione, può essere però un segno di sfida e preludere a un combattimento.

8. I piccoli nascono dopo una gestazione di 16 mesi e pesano circa 40 chili. In circa 10 minuti sono già in piedi e dopo tre ore iniziano a bere il latte. I cuccioli di rinoceronte bianco camminano sempre davanti alla madre, mentre quelli di rinoceronte nero seguono la madre.

9. I rinoceronti neri masticano molto rumorosamente e sono udibili sono a 400 metri di distanza. Trascorrono la maggior parte del tempo brucando l’erba e non disdegnano lunghe immersioni nelle pozze di fango, dove possono restare fino a 9 ore al giorno.

10. Ci sono due sottospecie di rinoceronte bianco: di quello settentrionale, gravemente minacciato, sopravvivono pochissimi esemplari, nel sud del Ciad, nella Repubblica Centrafricana, nel Sudan sud-ovest, nel nord della Repubblica Democratica del Congo (RDC), e nel nord-ovest dell’Uganda.

11. Il rinoceronte bianco meridionale rappresenta invece una bella storia di successo dei programmi di conservazione. Comune, un tempo, in tutta l’Africa australe, il rinoceronte bianco meridionale è stato considerato estinto nel tardo 19 ° secolo. Nel 1895 è stata scoperta una piccola popolazione nella regione di Umfolozi Hluhluwe-in Kwazulu-Natal, Sud Africa. Dopo più di un secolo di protezione, rinoceronti bianchi meridionali attualmente sono circa 20.140.  Sono gli unici rinoceronti non in via di estinzione.
Black rhinoceros (Diceros bicornis); Lake Nakuru National Park, Kenya12. La maggioranza (98,8%) dei rinoceronti bianchi vive in soli quattro paesi: Sud Africa, Namibia, Zimbabwe e Kenya.

13. Sono invece ben 4 le sottospecie di rinoceronte nero (r.n.) : Il r.n. centro-meridionale; il r.n. sud-occidentale, il r.n. dell’africa occidentele e il r.n. dell’africa orientale.

14. Nel 1993 vennero censiti solo 2.475 rinoceronti neri. Da allora, complessivamente, le popolazioni si sono stabilizzate, grazie soprattutto al significativo aumento degli esemplari  in Sud Africa e Namibia, che compensano i decessi dei rinoceronti che vivono in altri paesi. Grazie agli sforzi di conservazione e alle iniziative di anti-bracconaggio , il numero totale di rinoceronti neri è cresciuto fino a circa 5000 esemplari.

15. Il rinoceronte nero è distribuito a “chiazze” dal Camerun a ovest in Kenya a est, e a sud verso il Sud Africa. Tuttavia, quasi il 98% del totale della popolazione si trova a soli 4 paesi: Sudafrica, Namibia, Zimbabwe e Kenya. Di questi paesi, il Sud Africa è la roccaforte, con circa il 40% del totale della popolazione selvatica rinoceronte nero.

16. Le principali minacce del rinoceronte sono:
a. Caccia
b. Bracconaggio
c. Perdita di habitat

I NOSTRI VIAGGI DOVE PUOI VEDERE I RINOCERONTI
Kenya Spiagge, safari e villaggi di gruppo
Kenya Spiagge, safari e villaggi individuale
Trekking e safari in Sud Africa di gruppo
Trekking e safari in Sud Africa individuale

SCOPRI CHE COSA FA IL WWF PER IL RINOCERONTE (IN ITALIANO)
SCOPRI CHE COSA FA IL WWF PER IL RINOCERONTE BIANCO (IN INGLESE)
SCOPRI CHE COSA FA IL WWF PER IL RINOCERONTE NERO (IN INGLESE)

 .

Scritto da Roberto Furlani

Triestino di nascita e milanese di adozione, è responsabile dell'Ufficio Turismo, dopo un passato di ittiologo d'acqua dolce e di educatore ambientale. Le sue principali passioni sono la famiglia, la scrittura (è giornalista) e la lettura. Ama tutti gli sport legati alla natura, in particolare viaggi e escursioni a piedi, in bicicletta e sott'acqua e la genuinità dei prodotti locali... vini compresi, ovviamente!

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description