Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

Vacanze WWF
 

Sicilia orientale: 9 passi nella natura selvaggia della Riserva di Vendicari

Ecco in nove passi, un viaggio nella Riserva di Vendicari (ma potrebbero essere molti, molti di più, te lo assicuriamo)! Un luogo magico per la splendida natura in cui sarai immerso, pieno di fascino e di storia, che ha visto l’avvicendarsi della storia umana. Ecco alcuni suggerimenti per conoscere 9  dei suoi aspetti!


SONY DSC1. Le Cave di pietra si trovano poco lontane dalla spiaggia di Marianelli; risalgono al V° secolo a.C. e venivano utilizzate per fornire il materiale con cui  costruire templi e monumenti. In vicinanza troverai una piccola necropoli e, in riva al mare,  delle vasche per la lavorazione del tonno.

2. La “Cittadella dei Maccari“, nella parte meridionale della Riserva, è di epoca bizantina. Qui puoi trovare La Trigona, una chiesa a pianta quadra con tre absidi. Tra le  sue particolarietà,  un’apertura a oriente, nella cupola superiore, per fare penetrare la luce della luna piena nella chiesa.  Poco distante dalla chiesa diverse catacombe risalenti allo stesso periodo ed alcuni resti di abitazioni.

3. La Torre Sveva, voluta probabilmente da Pietro d’Aragona, nel XV secolo, venne costruita per avvistare i pirati Saraceni e Barbareschi, che frequentavano la zona e per difendere i magazzini dove venivano conservati gli alimenti destinate al commercio.. E’ stata utilizzata sino al 1867, quando si decise di dismetterla, in quanto non più funzionale.  Rispetto alla struttura originaria, attualmente alla torre manca, tra l’altro, l’ultimo piano (presente soltanto nella parete nord).


Vend_tonnara14. Bafut
è il nome dialettale che contraddistingue la Tonnara di Vendicari costruita nel settecento L’attività della Tonnara è stata facilitata dalla presenza delle saline, le prime risalenti già in epoca greca. Alternando periodi floridi a periodi di chiusura, la tonnara fu completamente ristrutturata nel 1914, grazie al supporto economico di Antonino Modica Munafò, nobile di Avola. Nel 1943, dopo lo sbarco degli alleati, anche per un’insufficiente resa economica del commercio del tonno, la tonnara ha definitivamente cessato la sua attività.

5. Animali In primavera e in autunno Vendicari è il punto ideale per una sosta ristoratrice per gli uccelli che migrano dal
Vend_cavaliereContinente Nero verso l’Europa  e viceversa.  Alcune specie, come il Tufetto, il Tarabusino e il Cavaliere d’Italia, sono stanziali e nidificano in questo splendido lembo di terra.
Ogni stagione è buona per avvistare specie di uccelli che, nel corso del’anno,  si avvicendano sul territorio di questa zona umida. Per gli appassionati di bidwatching, la primavera e Dicembre sono i periodi ideali per osservare, tra l’altro,
Vend_carettaFolaghe, Cigni Reali, Oche selvatiche, Fischioni, Alzavole e Germani reali e Volpoche, quest’ultime tra gli animali  simbolo della riserva.
L’ estate è il periodo migliore per osservare Aironi Cenerini, Garzette, Sterne e grossi stormi di Gabbiani reali. In autunno arrivano i fenicotteri, una specie che sta aumentando di anno in anno.
Le tartarughe Caretta sono ritornate a fare il nido dopo oltre 20 anni di assenza, a dimostrazione  della bontà delle attiivtà di conservazione.

6. Piante Nella Riserva abbondano  le piante alofite,  che si sono adattate cioè  a vivere in presenza di sale e  che
Vend_pianteprediligono quindi  i terreni salini o alcalini. Queste piante, per potere sopravvivere, possiedono succhi cellulari con alte pressioni osmotiche, capaci di assorbire soluzioni circolanti a forte concentrazione di sale, non subendo così  alcun danno alle cellule.
Le piante  succulente sono un altra dimostrazione della capacità degli esseri viventi a sopravvivere in ambienti ostili, dove scarseggia l’acqua.  Questi organismi hanno particolari tessuti in grado di conservare grandi quantità di acqua  e di ridurre al minimo la respirazione, grazie alla superfici fogliare ridotte, come gli aghi del Ginepro, le squame o dei Tamerici, rosette aderente nei Limonium,o mancanti come nelle Salicornie.

Le 3 migliori spiagge di Vendicari
Vend_cala17. Spiaggia Calamosche
“Funni Musca”, così come la chiamano i locali, è una caletta lunga 200 metri, riparata dalle correnti, con un’acqua smeraldina, un punto ideale per fare snorkeling.

8. Spiaggia Eloro
Nel nord della Riserva, una fantastico mix di dune sabbiose, acqua cristallina, sabbia chiara finissima e macchia mediterranea.

9. Spiaggia Marianelli
Isolata, selvaggia, non facile da raggiungere, giace tra mandorleti, limoneti, circondata dune di sabbia. Dedicata a chi ama la tranquillità e la privacy.

DOPO AVERE LETTO QUESTO POST PUOI

Scopri di più
Il viaggio di WWF NaTuRe: Etna a zonzo nel Parco e nella Sicilia Orientale

Viaggio attorno all’Etna e nella Sicilia orientale: le 10 cose da non perdersi!

In viaggio sull’Etna: 10 cose che devi assolutamente sapere del Parco!

Navigare nel portale della Riserva di Vendicari

Scoprire cosa fa la Sezione Regionale WWF in  Sicilia>>

Visitare le Oasi del WWF in Sicilia>>

Sostenere l’azione  del WWF per il Mediterraneo

Leggere: WWF Italy – Il petrolio mi sta stretto – No alle trivelle nel Canale di Sicilia>>.

Scritto da Roberto Furlani

Triestino di nascita e milanese di adozione, è responsabile dell'Ufficio Turismo, dopo un passato di ittiologo d'acqua dolce e di educatore ambientale. Le sue principali passioni sono la famiglia, la scrittura (è giornalista) e la lettura. Ama tutti gli sport legati alla natura, in particolare viaggi e escursioni a piedi, in bicicletta e sott'acqua e la genuinità dei prodotti locali... vini compresi, ovviamente!

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description