Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

Vacanze WWF
 

Giordania: un viaggio nella sua Natura e nei i suoi Ambienti

Chi pensa che la Giordania sia solo un paese arido e desertico, deve ricredersi.   Questo paese offre infatti una Natura estremamente ricca di specie animali e vegetali e una notevole varietà di paesaggi: monti ricoperti di pinete, verdi vallate, zone umide, oltre agli incredibili scenari del Mar Rosso.


Ecco in sintesi una scheda sui suoi paesaggi e sulla sua Natura!


OLYMPUS DIGITAL CAMERAGiordania: non solo deserti!

Situata in una posizione intermedia tra Mediterraneo, Arabia e Africa, la Giordania presenta quattro principali aree che caratterizzano il suo territorio dal punto di vista climatico, geologico e topografico.
La rift valley ha un clima estremamente arido a caldo. L’influsso del Mediterraneo si fa sentire soprattutto a nord, dove le precipitazioni del sistema climatico mediterraneo sostengono una vegetazione più rigogliosa che in altre parti del paese. Della rift valley fanno parte la valle del Giordano, il Mar Morto, il Ghor meridionale, il Wadi Araba e il Golfo di Aqaba.
Una dorsale di rilievi presenti nel paese da nord a sud della Giordania costituiscono le zone montane che raggiungono, in prossimità di Petra, i 1700 metri con il monti Shara. Nel nord il terreno è il più fertile del paese, mentre la steppa caratterizza la parte orentale e meridionale di questa zona.
Petra e Dana rappresentano alcuni dei paesaggi più spettacolari della Giordania, compresi in un una profonda depressione, i margini della fossa, racchiusa tra le zone montane e la fossa tettonica.
Infine i deserti che occupano l’80% del territorio della Giordania, generalmente piatti, a parte il deserto del Wadi Rum, il cui paesagio è mosso da varie vette tra cui il Jebel Wmm Adani, il monte più alto della Giordania, di oltre 1800 metri.

Natura
In Giordania vivono 78 specie di mammiferi, di cui due terzi sono roditori, tra cui gerbilli e merioni, (simili a criceti che
Nubian ibex (Capra nubiana) vivono in tane del deserto). Tra i carnivori il lupo, la iena striata, lo sciacallo e gatti selvatici sono difficili (se non impossibili) da vedere, relativamente più facile imbattersi nelle volpi. Lo stambecco nubiano, l’orice (minacciati in particolare dalla caccia) e diverse specie di gazzella sono alcuni degli erbivori più rappresentativi. Complessivamente sono dodici le specie di mammiferi considerate minacciate a vario livello dalla UICN, (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura).
Delle 425 specie di uccelli presenti nel Paese, 300 sono migratorie, mentre 95 vivono tutto l’anno. Otto specie sono endemiche: il falco grigio, la pernice di Hey, il gracchio di Tristram, l’allocco del Butler, il garrulo arabo, la monachella del cappuccio, la bigia del Mar Rosso e il verzellino di Tristram.
Cinque le specie di anfibi e 97 quelle di rettili, di cui 55 lucertole. La più grossa di queste è il varano del deserto che raggiunge un metro e mezzo di lunghezza. Trentasette le specie di serpenti, di cui sette considerate velenose; 1700 le specie di insetti, tra cui coloratissime farfalle.
Sono 2500 le specie di piante vascolari, l’1% della flora del Pianeta, di cui 349 conisiderate rare, 76 minacciate . Un centinaio di specie sono endemiche, (2.5% della flora della Giordania).

APPROFONDISCI

Giordania in Trekking

Reportage Giordania
.

Scritto da Roberto Furlani

Triestino di nascita e milanese di adozione, è responsabile dell'Ufficio Turismo, dopo un passato di ittiologo d'acqua dolce e di educatore ambientale. Le sue principali passioni sono la famiglia, la scrittura (è giornalista) e la lettura. Ama tutti gli sport legati alla natura, in particolare viaggi e escursioni a piedi, in bicicletta e sott'acqua e la genuinità dei prodotti locali... vini compresi, ovviamente!

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description