Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

Vacanze WWF
 

Vacanze in Natura: 5 motivi per passare nel verde il nostro tempo libero. 5/5

5 ) IL MONDO NATURALE STA SCOMPARENDO: PRIMA LO VEDIAMO, MEGLIO E’!

Amur or Siberian tiger (Panthera tigris altaica)Ogni giorno la distruzione degli habitat, il commercio illegale, il bracconaggio, l’inquinamento, i cambiamenti climatici mettono sempre più in pericolo gli abitanti non umani del nostro Pianeta. Migliaia di animali rischiano seriamente l’estinzione: è la costante denuncia dell’IUCN (International Union for Conservation of Nature), che ogni anno diffonde la Lista Rossa degli animali a rischio estinzione. Nessuno conosce il numero esatto di specie che si estinguono ogni anno, ma sappiamo che è oggi minacciato il 23% dei mammiferi e il 12% degli uccelli. Le specie si estinguono a una velocità circa 100 volte superiore a quella del passato!

Ambienti
Le foreste coprono una superficie di quasi 4 miliardi di ettari, oltre il 31% delle terre emerse. Una porzione di natura ineguagliabile e oggi sempre più a rischio.Le foreste tropicali, che coprono appena il 7 per cento della superficie del pianeta, ospitano circa la metà delle specie animali e vegetali, e sono oggi tra gli ambienti più minacciati dall’avanzata dell’uomo moderno. Secondo l’ultimo rapporto sullo stato delle foreste curato dalla FAO, il Forest resource assessment, ogni anno si perdono 13 milioni di ettari di foreste naturali. In un decennio abbiamo perso un’estensione di foreste pari a 940 mila kmq: una foresta grande come l’intero Egitto.
Il 71% della superficie del Pianeta è coperta dagli oceani. Eppure questa enorme distesa d’acqua oggi è in pericolo: pesca eccessiva e inquinamento stanno provocando il crollo delle popolazioni marine ai livelli più bassi della storia. Il WWF si batte da sempre per invertire la rotta, e tutelare uno dei più grani patrimoni del Pianeta. Circa 2/3 delle zone umide d’Europa sono scomparse negli ultimi 50 anni, e quelle che rimangono sono minacciate dall’inquinamento diffuso dell’agricoltura o dagli scarichi industriali e civili.

Turismo & Cambiamenti climatici
Secondo l’IPCC (Panel Intergovernativo sul Cambiamento Climatico delle Nazioni Unite), gli effetti più devastanti del riscaldamento globale interesseranno soprattutto le zone costiere e i piccoli stati insulari, le aree più sensibili del pianeta. Secondo le previsioni, l’aumento di un paio di gradi della temperatura degli oceani, provocherebbe un contraccolpo devastante all’ecosistema delle barriere coralline e con esso subirebbe un duro contraccolpo tutto il turismo sub sulle barriere. Un giro d’affari, stimato per la sola barriera corallina australiana, di quasi 4.1 miliardi di euro.

LEGGI: Vacanze in Natura: 5 motivi per passare nel verde il nostro tempo libero

1) LA NATURA FA BENE AL NOSTRO CERVELLO

2) LA NATURA AIUTA A FARE FRONTE ALLO STRESS (E NON SOLO!!!)

3) TENERSI IN FORMA CON LA NATURA!

4) LA VERA AVVENTURA NASCE IN NATURA!

 .

Scritto da Roberto Furlani

Triestino di nascita e milanese di adozione, è responsabile dell'Ufficio Turismo, dopo un passato di ittiologo d'acqua dolce e di educatore ambientale. Le sue principali passioni sono la famiglia, la scrittura (è giornalista) e la lettura. Ama tutti gli sport legati alla natura, in particolare viaggi e escursioni a piedi, in bicicletta e sott'acqua e la genuinità dei prodotti locali... vini compresi, ovviamente!

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description