Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

Vacanze WWF
 

Magico Tirreno …responsabile!

Recentemente è uscita una lunga intervista a Carlo Borlenghi (www.carloborlenghi.com), comasco, il fotografo di nautica più famoso al mondo con trent’anni di attività in tutto il pianeta. Perché parlarne? Perché nell’intervista lui, che ha visto tutti gli oceani, decanta senza censure il nostro Tirreno, non solo per la varietà e bellezza delle sue acque, ma anche per la cultura che possiamo trovare affacciata sulle sue coste. Il nostro mare è la meta estiva più ambita e frequentata di tutto il mondo, dove i turisti accorrono attirati non solo dalla bellezza e dalla varietà dei suoi paesaggi ma anche dalla ricchezza delle sue coste che ad ogni scalo offrono culture e sapori profondamente diversi come se si fosse attraversato un intero oceano. In effetti il “Mare Nostrum” è stato per millenni l’”oceano” più attraversato del mondo ed ha permesso quello scambio tra diverse culture che gli altri mari impedivano per le distanze troppo grandi da percorrere durante la formazione delle civiltà antiche.


La natura nel Tirreno è la più varia, nelle nostre navigazioni può capitare di fare il bagno nella caldera di un vulcano spento come a Cala Rossa in Capraia, “dove lo scenario è incredibile: puoi avere l’impressione di stare sulla luna” come descritta dallo stesso Borlenghi. Puoi sbarcare sulle spiagge bianchissime del “deserto degli agriates”, ancorare nella baia di sabbia perfettamente circolare di Rondinara, entrare a Bonifacio dal mare attraverso le falesie calcaree a strapiombo sul mare, oppure tuffarti in una miriade di pesci sull’isola protetta di Lavezzi, il tutto girando intorno alla Corsica. Oppure ancora dormire ancorato a “Porto Madonna” una rada incantata incastonata tra le isole di Budelli, Razzoli e Santa Maria, veleggiare intorno alla caraibica Asinara dove è vietato accendere qualsiasi motore, fare il bagno in mezzo ai faraglioni di Capo Caccia, e fin qui abbiamo fatto solo un quinto di giro della Sardegna. Potrei andare avanti per pagine e pagine descrivendo sempre isole e scenari completamente diversi, tale è la varietà che ci offre il nostro mare.
Tutto ciò è molto bello ma impone anche una grande responsabilità a noi che ci viviamo vicini. E non parlo solo di chi lo solca con le imbarcazioni ma anche chi soggiorna lungo le sue coste, in prossimità di esse o lungo i fiumi che ci sfociano. Infatti il mare purtroppo è dove finiscono gran parte dei rifiuti di cui perdiamo il controllo (sia quelli visibili che quelli invisibili) e questo ci dovrebbe spronare a seguire uno stile di vita sostenibile per invertire quel processo di degrado che è in atto da decenni per far tornare le nostre coste, in futuro, indietro nel tempo!

Andrea Parenti

SCOPRI LE NOSTRE VACANZE A VELA!

PER BAMBINI & RAGAZZI

PER FAMIGLIE

PER ADULTI

WEEK END A VELA

PER APPROFONDIRE

Vela per ragazzi e famiglie: ecco 7+3 punti di forza!

Vela & Ambiente: un binomio vincente nella Regata dei Cetacei

Crociera scuola: cosa lascio a terra e cosa riporto a casa!

In Regata, a scuola di sostenibilità

Bimbi in barca

 .

Scritto da Andrea Parenti

Andrea ha cominciato da giovanissimo a veleggiare sulle derive dei genitori degli amici. A 18 anni la folgorazione con la prima crociera in barca con due amici su un vecchio Golif di 6,5 metri in Arcipelago Toscano quando non esistevano GPS e cellulari. Nel 1996 ha fondato il Circolo Vela Mare con l'obiettivo di dare vita ad una scuola di vela che fosse sensibile ai temi sociali e ambientali utilizzando la cultura del mare per formare giovani e meno giovani.

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description