Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

Vacanze WWF
 

Sulla neve senz’auto – II Parte

550d4948377bf6f7b418a7e39b30d860_Generic

In Trentino  Alto Adige vi sono anche altre ferrovie che raggiungono, direttamente o con autobus dalle stazioni, luoghi e località di eccellenza interessanti per il turismo invernale.


Val Pusteria – Fortezza-San Candido
Fortezza è una stazione dove fermano i treni Eurocity diretti in Austria e Germania. La Val Pusteria offre molteplici opportunità per il turismo culturale e sportivo, verso le valli dolomitiche o del Tirolo Orientale, ove si dipanano bellissime piste da fondo. La linea continua in Austria dopo San Candido, affiancata dalla famosa pista ciclabile della Drava.

www.altapusteria.info/alto-adige/sesto/inverno/sci-di-fondo.html
www.valpusteria.com/sport/inverno-attivo/escursioni-invernali/

Renon2Altopiano del Renon
Dalla città di Bolzano si accede facilmente alla funivia del Renon, una vasta terrazza naturale con spettacolari viste sulla catena del Catinaccio. L’offerta turistica comprende svariate attività alternative allo sci alpino quali sci di fondo, escursionismo, pattinaggio, slittino, mountain bike.

www.renon.com/it/attivita/

Val di Non e Val di Sole (Trento-Malé-Marilleva)
La linea, che parte comodamente vicino alla stazione FS di Trento, si sviluppa nei bellissimi paesaggi delle valli di Non e di Sole. In autobus dalle stazioni si possono raggiungere numerose località interessanti per lo sci di fondo e le passeggiate sulla neve, fino al Parco Nazionale dello Stelvio e al comprensorio di Madonna di Campiglio.

www.ttesercizio.it/Treno/
www.valdisole.net
www.visitvaldinon.it/it/cosa-fare/inverno-in-val-di-non/

Con la linea Italia-Austria, via Brennero, la stazione ferroviaria più alta d’Italia, si raggiunge prima Vipiteno, che propone specifiche offerte per non sciatori, e si può procedere verso la regione di Innsbruk, che offre numerose attrattive.

www.offerte.valleisarco.com/it/pacchetti-invernali/non-solo-sci.html
www.innsbruck.info/it/sellrain/scoprire/vacanze-invernali/

Valle d’Aosta (ferrovia Aosta-Pré St Didier)
La Valle d’Aosta è interessata da un’unica linea ferroviaria che, tuttavia, percorre l’asse della valle
Verso il Monte Bianco1 principale, collega i maggiori centri abitati della regione e attraversa territori che offrono molteplici opportunità turistiche. Svariati sono gli ambienti naturali, i luoghi di pregio storico-culturale e i paesaggi di notevole bellezza che si incontrano, molto spesso in concomitanza: dai borghi medievali ai vigneti pregiati, dai castelli alle cascate e ai torrenti, dallo storico capoluogo di Aosta alle valli che penetrano verso le montagne, i parchi naturali e le piste da fondo.

Fra le molte interessanti mete turistiche prossime alla ferrovia: Il Forte di Bard, Aosta, I Parchi regionale del Monte Avic e nazionale del Gran Paradiso, ove ognuna delle sue lunghe vallate è attrezzata per il fondo, i numerosi castelli, Pila e Monte Emilius, che si raggiungono rapiramente con la funivia da Aosta, i vigneti più alti d’Europa, la Dora Baltea, le terme di Pré Saint Didier, site a poche centinaia di metri dall’ultima stazione ferroviaria della linea, Courmayer e il Monte Bianco, con le eccellenti piste da fondo delle Valli Veny e Ferret.

http://it.wikipedia.org/wiki/Ferrovia_Aosta-Pr%C3%A9-Saint-Didier
www.stazionidelmondo.it/ferroviaaostapresaintdidier.htm
www.virail.it/treni-aosta-pre_saint_didier
www.lovevda.it/turismo/proposte/sport/racchette_da_neve_i.asp?ricid=242
www.naturaosta.it/inverno.htm
www.trekkingvda.it
www.pre-saint-didier.com
www.pngp.it

L’espresso rosso sulla neve: sul ghiacciaio del Bernina – ferrovia Tirano-St Moritz
La ferrovia, un’incredibile opera d’arte di ingegneria immersa in un paesaggio idilliaco, ha meritato di essere inserita nel patrimonio dell’umanità UNESCO.MAUB7082

Si può partire da Tirano, a pochi metri dalla stazione FS, dove arrivano treni diretti da Milano-Lecco. Con biglietti giornalieri, si può scendere e risalire da qualsiasi stazione, fino a St. Moritz; in questo modo si possono fare tappe a piedi, con le ciaspole o tratti delle piste di fondo che si sviluppano lungo la Val Bernina, fra l’omonimo passo e Pontresina. Da quest’ultima si può prendere la cremagliera che porta a Muottas Muragl (2450 m slm), splendido terrazzo con vista sul gruppo del Bernina, da dove partono sentieri sulla neve battuti, che si possono quindi percorrere con scarponi o ciaspole.
Sempre con ciaspole o sci da escursionismo, si può passeggiare nel vastissimo altipiano presso il Passo Bernina, attraversato dal treno attorno ai 2200 m slm. Lo scenario è paradisiaco!
Un consiglio per chi preferisce ridurre i costi della vacanza: dormire a Tirano costa molto meno e la qualità è comunque soddisfacente.

www.rhb.ch/Bernina-Express.1676.0.html?L=1
www.tirano.info/autobus.htm
www.valposchiavo.ch/it/attivita/inverno/passeggiate-invernali.html
www.engadin.stmoritz.ch/winter/it/attivita/sport/sci-di-fondo/
www.pontresina.ch/it/inverno/sport/winterwandern.html


Vigezzina5Vigezzina-Centovalli – Domodossola-Locarno

Con questa linea, gestita dalle Ferrovie Svizzere, si risale la Val Vigezzo fino a Santa Maria Maggiore, per scendere fino alla città svizzera di Locarno, sul Lago Maggiore. L’itinerario presenta stupende viste paesaggistiche e scorci mozzafiato sulle numerose gole profonde laterali attraversati dalla linea con ponti strapiombanti.
Le stazioni più alte sono prossime a piste da fondo e alle partenze dei sentieri verso il Parco Nazionale della Val Grande a sud e i monti a nord. Santa Maria è sede del Centro del Fondo, con 3 anelli per 20 km e pista a livello agonistico.

Alcuni link utili:
www.vigezzina.com/
www.distrettolaghi.it/luoghi/centro-del-fondo
www.alpioccidentali.it/ski_santamariamaggiore.htm
www.cmvo.it/ValleVigezzo?SportInvernali

 SI RINGRAZIA TERRA NUOVA EDIZIONI PER LA PREZIOSA COLLABORAZIONE

I POST DI MAURIZIO BACCI NEL BLOG WWF NATURE

Viaggiare lento nell’Appennino veloce – 1
Viaggiare lento nell’Appennino veloce – 2
Viaggiare lento nell’Appennino veloce – 3
Viaggiare nella Natura – Laghi che passione/1
Viaggiare nella Natura-Laghi che passione/2!
Viaggiare nella Natura-Laghi che passione/3
In Treno sulla Lava: in viaggio con la Ferrovia Circumetnea – 1a Puntata
In Treno sulla Lava: in viaggio con la Ferrovia Circumetnea – 2a Puntata
Turismo lento: il Parco dal finestrino
Ecoturismo a scartamento ridotto
Sulla neve senz’auto – Parte I
Sulla neve senz’auto – Parte 2
Ecoturismo in canoa-1
Ecoturismo in canoa-2

Scritto da Maurizio Bacci

Maurizio Bacci (1960), primo laureato in Italia in Ingegneria Ambientale (1986). Esperto in riqualificazione fluviale, VIA, ingegneria naturalistica, turismo e mobilità sostenibili, efficienza energetica, modelli di vita a basso effetto ambientale, fotografia naturalistica, escursionismo. Ha lavorato per UE, ministeri, regioni, enti territoriali, università, editori, società, ONG. E' amministratore e direttore tecnico della società IRIS (irisambiente.it). Collabora col WWF Italia dal 1979 e attualmente è consigliere nazionale. E' ideatore dei network turismointreno.it e h2oltre.com (educazione ambientale percettiva e creatività multiartistica).

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description