Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

FAQ
 

Le vacanze con il WWF: divertimento di valore

Divertimento ragazziPensiamo che la vacanza sia un momento di svago ma anche una bellissima occasione da sfruttare fino in fondo per divertirsi, stare bene con se stessi e con gli altri, ma anche un’opportunità di incontro con la Natura, che a noi preme moltissimo, per conoscerla col nostro aiuto sempre meglio ed imparare a prendercene cura.

Come poter affermare che una vacanza è di valore? E’ la domanda che ci siamo posti anni fa, nel 2002, quando abbiamo radunato tutti i nostri collaboratori e staff di educatori e organizzatori di campi, e abbiamo avviato un percorso per definire, codificare e monitorare le caratteristiche di qualità delle nostre proposte. Ne è uscita la nostra preziosissima Carta di qualità, che sostiene tutto il nostro lavoro di selezione e realizzazione dei campi e delle vacanze.

Per ulteriori informazioni leggete anche quali sono i nostri Valori e i principi della Carta di Qualità del WWF Italia.


DOMANDE FREQUENTI

Che cosa è una vacanza con il WWF? Che cosa faranno i miei figli?
Le Vacanze con il WWF sono un sano ed equilibrato mix di divertimento allo stato puro, nuove amicizie, esplorazione della Natura e del territorio, emozione di vivere una vacanza in un’Oasi WWF con chi quotidianamente protegge questi preziosi ambienti, gioia di vivere immersi nella Natura, nuovi stili di vita. Gli animatori (senza essere troppo “barbosi”) e le strutture stesse utilizzate faciliteranno comportamenti virtuosi e “amici dell’ambiente” da parte dei vostri figli. Con l’augurio che questi stessi comportamenti continueranno a essere adottati, una volta tornati a casa!
E' la prima volta di mio figlio, da solo, fuori casa, per così tanto tempo...
Siamo ben consci che per molti di voi una Vacanza con il WWF sarà la prima occasione in cui vostro figlio sarà lontano da casa senza di voi. Tra gli organizzatori, moltissimi sono genitori! Quindi hanno provato direttamente le vostre stesse sensazioni. Ecco una serie di nostre considerazioni per farvi – ci auguriamo – sentire più sereni in questa vostra scelta:

La Nostra Esperienza. Organizziamo queste attività da più di 35 anni. WWF è stato storicamente uno dei principali attori della ricerca educativa in Italia per l’educazione ambientale, che mette al centro dell’esperienza naturalistica l’individuo, la persona, il bambino e il suo benessere, per favorire in ogni modo il valore dell’esperienza esistenziale.
I moltissimi educatori che si sono avvicendati nel corso di tutti questi anni, si sono trasmessi gli uni gli altri competenze ed esperienze, capacità e metodo per gestire tutte le situazioni che si verificano nella vita al campo, e per organizzare le attività nella massima sicurezza, per rendere questo momento veramente speciale per i vostri figli e, conseguentemente, per voi.

Accoglienza. In ogni campo al momento dell’arrivo sono sempre previste delle specifiche attività di “accoglienza” di tutti i partecipanti, per favorire l’immediata conoscenza e per facilitare l’inizio di amicizie che, come molti di voi ci hanno scritto, vanno ancora avanti dopo diversi anni.

Capacità degli Animatori. Per tutta la vacanza, ma in particolare per i primi giorni, gli animatori staranno particolarmente attenti agli eventuali momenti di difficoltà di ambientamento che dovessero sorgere. Gli animatori sono persone selezionate e formate per le loro capacità di gestire le dinamiche di gruppo e per la loro passione nei confronti della Natura.

Attenzione alla persona. Prevediamo un adeguato numero di adulti in forza al campo, la nostra Carta di Qualità prevede il rapporto adulti/ragazzi di 1 a 8, per lo staff interamente dedicato al gruppo. A questo rapporto si aggiungono poi gli istruttori di discipline e sport particolari e – ovviamente – il personale di servizio che opera, ad esempio, in cucina o nella struttura.

La nostalgia. E’ normale che bambini o ragazzini possano avere nostalgia. A volte le prime notti lontano da casa, senza i genitori, in un ambiente nuovo e con persone nuove si fanno sentire. Ma ogni anno per molti bambini l’esperienza dei nostri staff, l’atmosfera che si crea al campo, le attività che si fanno, i luoghi veramente speciali in cui si vive, contribuiscono a fare superare senza problemi queste criticità.

Dando per scontato che nel caso dovesse comunque persistere una situazione di disagio, gli animatori concorderanno con voi una strategia di azione.

Come comunicherò con mio figlio?
Nel corso della vacanza, i vostri figli vi chiameranno, indicativamente, due-tre volte. Per ogni esigenza il vostro punto di riferimento sarà la segreteria dell’organizzatore delle attività, che sarà in continuo contatto con gli animatori e la sede delle vacanze. Cosa fare del cellulare? Con la diffusione di questi telefoni, è stato uno degli argomenti più dibattuti all’interno dello staff dell’Ufficio Turismo e degli operatori che lavorano con noi. Il cellulare in una vacanza con noi è inutile, può essere smarrito e rischia di diventare motivo di continua interruzione delle attività. Vi chiediamo di non fornirlo ai vostri figli! In caso contrario vi informiamo che il suo uso sarà strettamente regolamentato e consentito solo ed esclusivamente durante i momenti in cui i vostri figli chiameranno a casa.
Cosa mangerà mio figlio?
Uno degli obiettivi delle nostre vacanze è quello di promuovere un rapporto più consapevole con il cibo da parte dei vostri figli e l’alimentazione sarà uno dei momenti di confronti/discussione durante il soggiorno. Il menù delle colazioni e dei pasti sarà in linea con i criteri della dieta mediterranea e caratterizzato dall’uso prevalente di prodotti di stagione e di provenienza locale. The, cacao, cioccolata provengono dal mercato equo-solidale.
Dove dormirà mio figlio?
Saranno gli agriturismi della nostra rete di sostenibilità, le foresterie delle Oasi WWF, i piccoli alberghetti a proprietà famigliare, gli ostelli, le case per ferie perfette per i gruppi, a ospitare i vostri figli durante le vacanze. Strutture semplici ma funzionali, selezionate secondo alcuni criteri della nostra Carta di Qualità. Devono rispettare tutte le normative vigenti in materia di sicurezza, essere accessibili ai servizi di soccorso e ai presidi medici locali e dotate di una buona attrezzatura di pronto soccorso. Ma non è finita qui. Generalmente la struttura e i suoi spazi sono dedicati esclusivamente alla Vacanza con il WWF. In caso contrario la struttura deve garantire degli spazi riservati, per vitto, alloggio, servizi e le attività, al gruppo WWF.
Come faccio a scegliere il Campo Estivo WWF adatto a mio figlio?
Come potrete vedere navigando il sito le proposte sono molte, non c’è che l’imbarazzo della scelta!
Alcune raccomandazioni: guardate la fascia di età a cui corrispondono, poi le attività svolte coerenti con lo sviluppo e le capacità dei vostri figli. Vi consigliamo di scegliere le proposte con loro, secondo le loro attitudini.
Un altro consiglio: se è la prima volta che i vostri figli vanno in vacanza senza di voi, scegliete una località vicina a casa… sarete mentalmente più sereni!
Fasce d'età 7-11 anni e prima elementare frequentata; 11-14 anni e terza media frequentata
Come potrete vedere navigando il sito le proposte sono molte, non c’è che l’imbarazzo della scelta!
Alcune raccomandazioni: guardate la fascia di età a cui corrispondono, poi le attività svolte coerenti con lo sviluppo e le capacità dei vostri figli. Vi consigliamo di scegliere le proposte con loro, secondo le loro attitudini.
Un altro consiglio: se è la prima volta che i vostri figli vanno in vacanza senza di voi, scegliete una località vicina a casa… sarete mentalmente più sereni!
Come faccio a scegliere il Campo Estivo WWF adatto a mio figlio?
Nella scelta del campo preferito suggeriamo di rispettare le fasce di età che segnaliamo.
Con 7-11 anni e prima elementare frequentata, chiediamo che i partecipanti siano delle elementari, che abbiano già avuto un’esperienza sociale forte e impegnativa come quella di aver frequentato un intero anno scolastico. Il limite superiore degli 11 anni è dato dal fatto che molti bambini finiscono le elementari avendoli già compiuti. Chiediamo però che chi non ha ancora frequentato un anno di scuola alle medie, partecipi ai campi di questa fascia.

Con 11-14 anni e terza media frequentata, chiediamo che i partecipanti siano delle medie, che abbiano già avuto un’esperienza sociale forte e impegnativa alle medie per almeno un intero anno scolastico. Il limite superiore dei 14 anni è dato dal fatto che molti ragazzi finiscono le medie avendoli già compiuti. Chiediamo però che chi non ha ancora frequentato un anno di scuola alle superiori, partecipi ai campi di questa fascia.


NOTE ORGANIZZATIVE

Come funzionano l’iscrizione e il pagamento

Una volta consultata bene la proposta in tutte le parti della scheda, eventualmente aver chiesto gli approfondimenti necessari scrivendo a turismo@wwf.it e scelto il campo preferito occorre inviare il modulo di prenotazione, compilato in tutte le sue parti.

In seguito al corretto invio del modulo la segreteria vi risponderà in breve con la conferma del posto e con le istruzioni per la finalizzazione della pratica di iscrizione vera e propria.
Il pagamento della quota prevede il versamento di un acconto entro una settimana dalla richiesta di iscrizione e di un saldo a 30 giorni dalla partenza.
Nella documentazione di conferma vi verrà inviata una scheda sanitaria/attitudinale a cui vi preghiamo di dedicare particolare attenzione, è un importante strumento per prenderci cura dei vostri figli, non esitate ad aggiungere ogni dettaglio necessario e nel caso a ricontattare la segreteria per precisazioni e accordi specifici.

 .

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description