Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

 

BHUTAN, DOVE REGNA LA TIGRE

Il viaggio WWF più iconico e rappresentativo, nel paese dove la felicità e la natura sono valori più importanti del denaro. Insieme a Isabella Pratesi la Direttrice Conservazione di WWF Italia ci immergeremo nel progetto TX2 cioè il raddoppio del numero di tigri entro il 2022.

Un progetto ambizioso in un paese meraviglioso dove natura, cultura e storia sono legate indissolubilmente.

 Un viaggio che vi farà immergere in una pace senza tempo. Kathmandu e le città storiche della sua valle, ritornate all’antico splendore ed oggi più che mai visitabili ed il Bhutan, un Paese rimasto incontaminato, attraverso valli verdissime, villaggi e monasteri remoti. 

Per info e prenotazioni tel. 06/85376501 email: mondonatura@wwftravel.it

oppure contatta la nostra agenzia di fiducia  Raggiungere  scrivendo una mail a info@raggiungere.net o chiamando il numero 011/6604261

 

Come

Viaggio di gruppo con la partecipazione di Isabella Pratesi la Direttrice Conservazione di WWF Italia

Dove dormiamo

Tra gli hotel standard, quelli tradizionali, scegliamo la categoria A, la migliore. Si tratta comunque di piccoli hotel di montagna paragonabili a 3* superiore. Naturalmente la parte da Gelephu in poi prevede alloggio in hotel semplici, comunque gli unici esistenti.

KathmanduRadisson 5*  /  1 notte

Thimpu: Kisa 3* sup.     / 2 notti

Punakha: Punatsangchhu cottages 3* sup. o similare   /1 notte

Paro: Mandala 3* sup. o similare    / 2 notti

Tingitbi: T. Wang hotel 3* o similare / semplice  /  1 notte

Panbang: Birdview o similare / semplice   /  2 notti

Tingitbi: T. Wang 3* o similare   /   1 notte

Paro: Mandala 3* sup. o similare  /  1 notte

KathmanduRadisson 5*    /1 notte

Altitudine

Tutte le località si situano ad un’altitudine massima di 3000 con punte di 3500 metri sul livello del mare. Tuttavia il vostro viaggio si svolgerà prevalentemente ad un’altitudine tra i 2.000 ed i 2.500 m slm. Tra tutte le zone himalayane, questa è quella meno alta.

Clima

Il Bhutan è consigliato specialmente nel periodo in cui non imperversa il monsone, cioè nei mesi di  marzo – giugno e poi settembre – novembre.

Trasporti

Lo stato delle strade è buono ma è un continuo susseguirsi di curve. Difficile trovare un rettilineo che duri più di 100 metri! Ciò comporta che alle volte un trasferimento di soli 100 km significhi anche 4/5 ore di viaggio. In Bhutan c’è una sola strada, per cui alle volte per passare da una località all’altra si ripassa per le stesse strade, per le stesse curve!

 Templi

Il sancta sanctorum (sala principale all’interno) dei templi non è visitabile per i non buddisti se non durante i festival dedicati specificatamente al tempio in questione.

Tassa governativa

il governo del Bhutan applica una tassa fissa per ogni giorno di permanenza in Bhutan che è elevata, è questo e non il livello dei servizi (vedi alberghi) a rendere alto il costo del viaggio.

Guide

Le guide in Bhutan parlano esclusivamente inglese. Alla guida bhutanese per il gruppo verrà affiancata una guida parlante italiano dall’India. Nella parte da Gelephu vi sarà anche un naturalista parlante inglese.

Voli interni

I voli da e per il Bhutan non partono tutti i giorni. L’itinerario è stato studiato con date di partenza e rientro esatte alla mano.

 

 

 Programma di viaggio

  voloGiorno 1 – 28 ottobre volo Italia – Kathmandu

Volo  Italia – Kathmandu  con Turkish Airlines con cambio aeromobile a Istanbul. Pasti, pernottamento a bordo.

 

 

  katmanduGiorno 2 – 29 ottobre Kathmandu

Pensione completa con prima colazione a bordo. Arrivo a Kathmandu in mattinata, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate, che saranno disponibili dalle ore 12.00. Pranzo. Nel pomeriggio, salita allo stupa di Swayambhunath, opera risalente a circa 2.500 anni fa, situato in cima ad una collina che offre una spettacolare vista della valle.

Visita del centro storico di Kathmandu, che fu capitale e sede del governo sotto varie dinastie, passeggiata nel centro dove si trova la Durbar Square con le residenze reali, i templi e la casa della Kumari o “dea bambina”. La Kumari e’ considerata una dea vivente e la incarnazione della Dea Kali pertanto i devoti visitano la sua residenza in cerca di una benedizione. Questo e’ uno dei culti piu’ antichi e piu’singolari del Nepal, ed il popolo crede ancora fermamente nel potere di questa tradizione. Cena. Pernottamento.

Thimpu Giorno 3 – 30 ottobre Kathmandu/Paro/Thimpu

Pensione completa. Trasferimento in aeroporto. Volo per Paro. Proseguimento per Thimpu (2.320 m) con sosta fotografica lungo il tragitto al tempio Tschogang Lhakhang.  All’arrivo, sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

 

 ThimpuGiorno 4 – 31 ottobre Thimpu

Pensione completa. Intera giornata di visite: il Memorial Chorten, la grande statua del Buddha che domina dall’alto la città, la Scuola d’Arte e l’ospedale di medicina tradizionale. Nel pomeriggio, visita ai templi Changgangkha, al monastero femminile di Drubthrob, al museo del folklore e delle arti tessili ed all’imponente Trashi Chhoe Dzong, sede fino ai tempi recenti del governo centrale. Infine visita allo zoo che ospita il raro “takin”, animale  nazionale. Pernottamento.

 punakhaGiorno 5 – 1 novembre Thimpu/passo DochuLa/Punakha

Pensione completa. Trasferimento a Punakha attraverso il passo Dochu – La (3570 m), dal quale nelle giornate di bel tempo si gode una magnifica vista sulle cime dei 7.000 ed oltre del Bhutan. Pomeriggio visita del Punakha Dzong, il più scenografico del Paese, situato alla confluenza dei due fiumi Pochu e Mochu. Piacevole passeggiata attraverso il “villaggio della fertilità” ed i terrazzamenti coltivati a risaie, fino al piccolo tempio Chhimi Lhakhang. Pernottamento.

 ParoGiorno 6 – 2 novembre Punakha/Semthokha Dzong/Paro

Pensione completa. Trasfeirmento a Paro con sosta lungo il tragitto per la visita dell’antico Semthokha Dzong. All’arrivo, sistemazione nelle camere riservate. Nel pomeriggio, prima passeggiata orientativa per la deliziosa cittadina dalle case tradizionali. Pernottamento.

 

katmandu paro timpu Giorno 7 – 3 novembre Paro

Pensione completa. Passeggiata fino al monastero di Taktsang (3.120 m, 3 ore e mezza circa – passeggiata impegnativa), chiamato anche “il nido della tigre”. Il monastero è uno dei luoghi di pellegrinaggio più venerati del mondo himalayano. Nel pomeriggio, visita del Paro Dzong. Inoltre, visita dell’antico tempio Kyichu Lhakhang. Pernottamento.

Giorno 8 – 4 novembre Paro/Gelephu/Tingitbi

Pensione completa. Trasferimento in aeroporto e volo per Gelephu (KB2000 1310/1335). All’arrivo, incontro con il naturalista e proseguimento per Tingitbi (3 ore circa). Lungo il tragitto, sosta per vedere gli alveari. Seconda sosta a Surey per tè e caffè con snacks e proseguimento per Tingitbi. Sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

Giorno 9 – 5 novembre Tingitbi/Pangbang (Royal Manas National Park)

Pensione completa. Prima colazione e trasferimento a Pangbang (5 ore circa). Lungo il tragitto, con l’aiuto del naturalista sarà possibile l’avvistamento di uccelli e del pesce Mahseer, che vive nel locale fiume. Pranzo con la comunità locale presso il Pantang ecolodge.  All’arrivo, sistemazione nelle camere riservate. Resto del pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

elefanti Giorno 10 – 6 novembre Pangbang  (Royal Manas National Park)

Pensione completa. Giornata dedicata alle attività all’interno del Parco e all’illustrazione del Progetto tigre del WWF sul posto dove viene effettivamente sviluppato. Pernottamento.

 

Giorno 11 – 7 novembre Pangbang (Royal Manas National Park)/Tingitbi

Pensione completa. Mattinata a disposizione. Nel pomeriggio, trasferimento a Tingitbi. All’arrivo, sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

Giorno 12 – 8 novembre a Tingitbi/Gelephu/Paro

Pensione completa. Partenza per Gelephu. Pranzo al Gelephu hotel e poi volo per Paro (KB2001 1615/1700). All’arrivo, trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

 BadgahonGiorno 13 – 9 novembre Paro/Kathmandu

Pensione completa. Trasferimento in aeroporto. Volo per Kathmandu. All’arrivo, trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Nel pomeriggio: Trasferimento a Bhaktapur (Bhadgaon). Bhaktapur era l’antica capitale della valle di Kathmandu e per lungo tempo rappresento’ uno dei centri piu’ ricchi sulla pista carovaniera per il Tibet. Visita della piazza Durbar, con la Porta Dorata che conduce al Palazzo Reale; il Palazzo delle 55 finestre, del ‘700, che fa parte del complesso del Palazzo Reale; il tempio Nyatapola in stile cinese, il tempio Batsala e il tempio Bhairav circondano la piazza. Pernottamento.

voloGiorno 14 – 10 novembre volo Kathmandu/Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Volo diurno per l’Italia. Arrivo a destinazione e fine dei nostri servizi.

 

 

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description