Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

 

Capodanno Biowatch all’Isola d’Elba

E’ un capodanno davvero speciale l’appuntamento promosso da Natour Biowatching e WWF Travel all’isola d’Elba da venerdì 28/12/2018 a martedi 1/1/2019.

Non solo un gran cenone ma tanto movimento e osservazione della natura.

Si andrà alla scoperta della biodiversità dell’isola scoprendo habitat, piante, uccelli, mammiferi e paesaggi in camminate per osservare la natura della terza isola italiana.

La sera verranno proiettate immagini sul biowatching e sui luoghi da visitare.

Poi il 31 dopo le passeggiate anche il piacere di stare assieme in amicizia e allegria per la cena di Capodanno all’hotel Villa Rita di Colle d’Orano.

In compagnia del Biowatcher Francesco Mezzatesta e con la partecipazione straordinaria di Franca Zanichelli, un capodanno unico per scoprire insieme l’arcipelago nel suo splendore invernale.

 

Come

Viaggio di gruppo con guida naturalistica Natour Biowatching (min. 8, max 30 partecipanti)

Cosa facciamo

Escursioni a piedi; visita ai luoghi storici dell’isola.

Dove dormiamo

Hotel Villa Rita

E’ a conduzione familiare e fa parte degli hotel consigliati da Natour Biowatching. Con 16 camere complete di comfort, un’atmosfera rilassante e tranquilla, una fantastica posizione, l’hotel si propone come una seconda casa su un’isola ricca di meraviglie naturali e culturali. La cucina è genuina e semplice ed esalta le tradizioni dell’isola e della regione con prodotti il più possibile a Km zero.

Pasti inclusi

Trattamento full board con pranzo al sacco e cenone di Capodanno

Come si raggiunge

Traghetto da Piombino per Portoferraio (non incluso).

Trasporti locali

Mezzi pubblici.

Cosa portare

Zainetto, scarpe adatte alle passeggiate tipo trekking, un K-way e soprattutto un binocolo per osservare gli uccelli marini e i rapaci. Ai partecipanti verrà regalato un taccuino su cui annotare le osservazioni.

 

PROGRAMMA 

VENERDI 28/12/2018

1° giorno: arrivo per le ore 15 all’hotel Villa Rita di Colle D’Orano (costa occidentale – Costa del Sole). Benvenuto e sistemazione in albergo con passeggiata lungo il sentiero sottocosta dalla strada che proviene da Fetovaia verso Pomonte. Osservazione del paesaggio e del mare rivolto verso la Corsica, della macchia mediterranea, degli uccelli marini svernanti nell’Arcipelago toscano come le Sule (Sula bassana). Percezione anche dei suoni della natura e dei profumi.

SABATO 29/12/218

2° giorno: escursione biowatching al Monte Perone con proseguimento per Pietra Murata e i caprili della Località ‘Le Macinelle ‘. Osservazione degli uccelli svernanti e delle tracce dei mammiferi. L’ escursione si snoda lungo un itinerario splendido con vista da un lato sul Monte Capanne e dall’altro sulle isole di Montecristo e Pianosa. I caprili delle Macinelle sorgono in una radura uno di fronte all’altro e conferiscono alla zona un aspetto pastorale molto suggestivo. Edificati nel corso del XX secolo, i caprili servivano per la produzione di formaggi.

DOMENICA 30/12/2018

3° giorno: possibile escursione all’isola di Pianosa sede di un carcere aperto e da 20 anni inserita interamente all’interno del perimetro del Parco Nazionale Arcipelago Toscano. Questo territorio ha un che di magico per via del pittoresco paese che fu abbandonato quando fu chiuso il carcere attivo mentre le coste sono protette da una riserva marina. Anche in stagione invernale si possono osservare alcune specie di farfalle, rare, essenze floristiche e il volo di uccelli rapaci.

*Nota: In caso di mal tempo l’escursione di Pianosa verrà sostituita da un’esclusiva visita guidata alla Fortezza del Volterraio. Un’escursione verso uno dei siti più magici e panoramici dell’Elba. Situato a 394 metri sull’omonimo monte, il Castello del Volterraio è la fortificazione simbolo dell’Elba recentemente restaurata e riaperta dall’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

LUNEDI 31/12/2018

4° giorno: passeggiata biowatching nella parte orientale dell’isola verso Portoazzurro – Rio Marina alla scoperta delle miniere dell’Elba e dei loro segreti. Il Parco Minerario dell’Isola d’Elba con la vastità e varietà dei suoi siti e per il grande valore scientifico e storico dei suoi giacimenti, offre occasioni uniche, non eguagliabili in Europa: difficilmente la natura e l’opera dell’uomo, hanno concentrato in spazi così piccoli scenari tanto ricchi di qualità storiche e di caratteri geo-ambientali.

Poi la sera speciale Capodanno con musica e lezione di balli latino americani

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description