Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Castelli della Loira: Da Orléans a Tours con accompagnatore (gruppo)

Castelli della Loira: un viaggio da fiaba nei luoghi preferiti dall’antica aristocrazia francese.

Più di 300 castelli, una natura rigogliosa e l’ottima cucina francese vi accompagneranno lungo la valle della Loira.

Percorso lungo piste ciclabili, strade sterrate e strade a basso traffico. Percorsi prevalentemente pianeggianti con alcune salite da affrontare eventualmente anche a piedi.

Percorso lungo piste ciclabili, strade sterrate e strade a basso traffico. Percorsi prevalentemente pianeggianti con alcune salite da affrontare eventualmente anche a piedi.

Ogni singolo partecipante deve essere in uno stato di forma psicofisica che gli consenta di poter svolgere e completare l’itinerario della vacanza da lui scelta. In caso contrario, per tutelare l’incolumità del gruppo e del partecipante stesso, l’accompagnatore si riserva il diritto di escluderlo dalle escursioni che riterrà più impegnative.

Questa è una proposta di cicloturismo di Girolibero.

WWF NaTuRe seleziona per voi le migliori proposte di turismo improntato ai valori della sostenibilità ambientale e della qualità di gestione dei servizi e  svolge in questo il suo ruolo di sostenitore del turismo responsabile e sostenibile.

COME ARRIVARE

Aereo
L’aeroporto più vicino è quello di Tours, sul quale però non si vola direttamente dall’Italia. Occorre quindi volare su Parigi.
Parigi è raggiungibile dall’Italia con le seguenti compagnie aeree low-cost:
Easyjet da Brindisi, Catania, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Venezia, Verona
Ryanair da Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Cuneo, Lamezia, Bergamo, Parma, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Torino, Trapani, Venezia, Verona
Transavia da Catania, Palermo, Napoli, Olbia e Venezia
Vueling da Roma Fiumicino e Firenze

Una volta raggiunta Parigi, i treni per Orleans partono dalla Gare d’Austerlitz.
Ecco come raggiungere la Gare d’Austerlitz da uno dei tre aeroporti di Parigi:
Aeroporto Parigi Beauvais: autobus di collegamento per Paris Porte Maillot (17€ per persona, ca. 1ora): www.aeroportbeauvais.com (orari e acquisto biglietti in anticipo). Altrimenti taxi fino alla stazione di Beauvais (14€ tariffa diurna, 18€ notturna, 15 minuti circa) e da lì treno per Parigi (ca. 1h20). Da Porte Maillot si raggiunge facilmente la Gare d’Austerlitz con la Rer A fino alla Gare de Lyon (1km da Gare Austerlitz) oppure con la metropolitana in circa 35 minuti (linea 1 fino a Bastille + linea 5).
Aeroporto Parigi Orly: gli autobus Orlybus e le linee Orlyval, Rer B, Rer C vi collegano alla rete metropolitana di Parigi. Per raggiungere la Gare d’Austerlitz ci sono varie soluzioni, informazioni e prezzi al link: www.aeroportsdeparis.fr
Aeroporto Charles de Gaulle: Roissybus, bus 350 e 351 e la Rer B vi collegano alla rete metropolitana. www.aeroportsdeparis.fr
Piantine e informazioni sui trasporti pubblici parigini al sito www.ratp.fr

Treno
Da Milano, Venezia, Bologna e Roma operano treni diretti notturni per Parigi Gare de Lyon. Tariffe medie intorno ai 180€ per persona A/R, ma acquistando il biglietto con un certo anticipo (a partire da 3 mesi prima della partenza), c’è la possibilità di trovare tariffe speciali in cuccetta, con prezzi da 70€ – 110€ A/R. Per info e prenotazioni: Trenitalia

Solo da Milano e Torino, partono inoltre treni diurni diretti TGV per Parigi Gare de Lyon. Tariffe medie intorno ai 150€ per persona a/r. Anche in questo caso, prenotando con anticipo (a partire da 3 mesi prima della partenza), si possono trovare tariffe scontate da 70€ – 110€ A/R. Per info e prenotazioni www.tgv-europe.it

Una volta arrivati a Parigi:
per raggiungere Orleans bisogna poi prendere il treno da un’altra stazione parigina, la “Gare d’Austerlitz”.
Per raggiungere la Gare d’Austerliz dalla Gare de Lyon (1 km), si può prendere il BUS della RATP nr. 91 che parte dal viale di fronte alla Stazione (Boulevard Diderot), con direzione “Montparnasse II-Gare Tgv”. Tempo di percorrenza circa 4 minuti – Fermata “Gare d’Austerlitz”. Lo stesso percorso si può fare eventualmente a piedi in circa 12 minuti.

Dalla Gare d’Austerlitz a Orleans c’è un treno ogni ora circa: tariffa a partire da 20€, tempo di percorrenza più o meno 1 ora e mezza. I treni possono essere diretti, oppure con capolinea a Les Aubrais, poi navetta per la stazione centrale di Orleans – 4 minuti. Per info e prenotazioni www.tgv-europe.it

Auto e Parcheggi
Ci sono varie possibilità di percorso a seconda delle località di partenza; da Milano si consiglia di passare per la Svizzera (tunnel del San Gottardo). Una volta a Basilea si entra in Francia passando per Belfort, Dijon, un centinaio di km prima di Parigi si prende la nazionale n° 60 per Orleans (totale 880km, di cui 781 in autostrada). www.mappy.it

E’ possibile lasciare l’auto per tutta la settimana presso il primo hotel, che dispone di un ampio parcheggio non custodito (ma che rimane sotto lo sguardo del portiere dell’hotel).
A chi invece preferisse un parcheggio custodito, segnaliamo:
“Parking de la Gare” a Fleury les Aubrais – Place Louis LABONNE – tel 02 38 83 53 59; dispone di 800 posti al coperto, al prezzo di 36 € alla settimana (7 giorni). Il parcheggio si trova a 7,5 km dall’albergo.
Per chi preferisce parcheggiare a Tours, di fronte all’hotel c’è un parcheggio pubblico sotterraneo al costo di 12 € al giorno (Park Vinci Gare). Nel caso in cui il parcheggio fosse al completo, esistono vari parcheggi pubblici nelle vicinanze dell’albergo:
1. Park Champ Girauld € 11 al giorno/24h
2. Park Nationale € 15 al giorno/24h
3. Park Halles Vieux Tours € 12 al giorno/24h
4. Park Anatole France € 12 al giorno/24h
www.vincipark.com

NOTA BENE. Si segnala che per effetto del decreto n. 2012-284 del 28 febbraio u.s., a partire dal 1 luglio 2012 su tutto il territorio nazionale francese è introdotto l’obbligo per i conduttori di veicoli terresti a motore di disporre di un kit alcol-test utilizzabile immediatamente e in condizioni di validità rispetto alla data di scadenza indicata dal produttore. La mancata disponibilità del kit in sede di verifica da parte delle autorità di polizia locali può comportare il pagamento di sanzioni sino ad un massimo di 750 €.

BICI E ACCESSORI

Citybike robuste ed affidabili, dotate di cambio a 21/27 rapporti con comandi a leva posti sul manubrio. I freni sono del tipo V-brake. Sono munite di borsa laterale impermeabile “Ortlieb” capacità 12 litri. Ricordiamo, al fine di evitare spiacevoli cadute di catena, che il cambio non va mai utilizzato da fermi e nemmeno sotto sforzo (ad es. nel bel mezzo di una salita). I freni sono del tipo V-brake e pertanto si deve prestare particolare attenzione nelle discese a non premerli troppo a fondo per il rischio di bloccare le ruote, soprattutto quella anteriore. In pista ciclabile si tiene la destra e si procede in fila indiana seguendo sempre l’accompagnatore. Il ritmo è dato dalle persone più ‘lente’ e per questo il gruppo si fermerà sempre, quando necessario, per attendere eventuali ‘ritardatari’.
Anche se non è obbligatorio, il casco è sempre consigliato. Tuttavia, non vi verrà fornito, per questo consigliamo sempre di avere con sé il proprio.

 

1° Orléans
Ritrovo per tutti a Orléans, la città di Giovanna d’Arco. Accoglienza e sistemazione dalle 19:00 e, dopo cena, presentazione del percorso che ci aspetta nei prossimi giorni.

2° Orléans – Saint Dyé (52 km)
Oggi dedichiamo la mattinata alla scoperta della città: la cattedrale di Santa Croce, più volte distrutta e ricostruita e oggi ricchissima di opere d’arte, il municipio in stile rinascimentale e la torre del 1455 che ospita la Coeur de Lys, l’antica campana che rintoccò nei momenti bui della cittadina. Nel primo pomeriggio iniziamo la nostra pedalata lungo il corso del fiume Loira arrivando a Meung sur Loire, caratteristico paesino Patrimonio Unesco che offre particolari scorci e esempi architettonici di rilievo. Dopo aver ammirato proprio qui il nostro primo castello, raggiungiamo Saint Dyé in serata: pernotteremo nella stessa cittadina che ospitò La Fontaine, Molierè e D’Artagnan!

3° Saint Dyé – Blois (50 km)
Ci addentriamo nell’immenso parco che circonda il castello di Chambord, il più conosciuto e spettacolare della Loira. Il re che lo fece costruire vi soggiornò per soli 42 giorni, in quasi 32 anni di regno… una vera follia! E’ considerato il primo edificio moderno della storia per via della sua simmetria, e pare sia stato progettato da Leonardo da Vinci. Continuiamo in sella fino al Castello di Cheverny, che i lettori di Tin Tin riconosceranno: compare infatti, con il nome di Castello di Moulinsart, in due album culto del fumetto francese, trasformati anche in film da Spielberg. Dopo la sosta, ultima pedalata fino al nostro hotel a Blois.

4° Blois – Amboise (45 km)
Al mattino visitiamo Blois e il suo imponente castello, che con le sue quattro ali in stili diversi è un po’ la sintesi dell’architettura francese dell’epoca. Una prima pedalata attraverso la foresta demaniale ci conduce al paesino di Onzain, mentre oltre il fiume possiamo ammirare il castello di Chaumont. Dopo le foto di rito, proseguiamo verso Amboise dove ci aspetta una delle visite più attese di tutto il tour: il castello di Clos-Lucé, la casa dove soggiornò Leonardo da Vinci fino alla sua morte, nel 1519. Nel parco antistante è stato allestito un museo a cielo aperto dedicato alle sue geniali invenzioni.

5° Amboise – Tours (52 km)
Ci lasciamo il paese alle spalle e ci addentriamo nella foresta di Amboise, sbucando davanti allo scenografico castello di Chenonceau, costruito a ponte sul fiume Cher. Questo elegante maniero è detto anche “delle tre dame” perché vi si succedettero nella proprietà Katherine Briconnet, Diana di Poitiers e Caterina De Medici. E’ sicuramente uno dei castelli più belli del tour: il maestoso viale, gli ampi giardini, il vivaio e il curioso labirinto preannunciano la grandezza dell’edificio che conserva dipinti di Tintoretto, Correggio e Rubens oltre a una rarissima collezione di arazzi fiamminghi del XVI secolo. Dopo la visita seguiamo il corso del fiume Cher lungo strade sterrate e senza traffico fino a raggiungere la città di Tours che ci ospiterà per due notti.

6° Tours – Villandry – Tours (45 km)
Pedaliamo nel lembo di terra tra i fiumi Loira e Cher fino al castello rinascimentale di Villandry, famoso per i sei lussureggianti giardini ornamentali: l’intero parco è tutelato e viene curato secondo metodi naturali, senza l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici. Rientriamo a Tours sempre lungo il corso del fiume Cher per la nostra ultima serata in Loira! Anche grazie alla sua Università, Tours è una cittadina piuttosto vivace: potremo fare una passeggiata nel suo bel centro storico. Cena libera, noi vi consigliamo di provare le tipiche crepes.

7° Tours
Dopo colazione saluti e baci.

Nonostante la nostra intenzione sia di rispettare il programma indicato, per motivi organizzativi o climatici l’itinerario potrebbe subire qualche lieve modifica, anche in loco. In caso di chiusura di musei, monumenti e siti non prevedibile al momento della pubblicazione del presente programma, ci riserviamo il diritto di sostituire la visita con altri luoghi di interesse, anche in loco.

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description