Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Costa Rica: in viaggio nella sua straripante natura!

Una vera e propria immersione nella natura: faremo trekking nelle foreste pluviali, ci tufferemo nelle acque cristalline caraibiche orlate di palme da cocco e protette dall’unico tratto di barriera corallina del paese.

I numerosi animali accompagneranno le nostre passeggiate, sarà facile avvistare scimmie, tucani, bradipi, are colorate e numerosissime specie endemiche del territorio.

Saliremo sulle pendici della più alta vetta del Paese, il Cerro Chirripò, 3800m, per ammirare verdissime vallate e splendide cascate.

Ci sposteremo poi sulla costa del Pacifico nel selvaggio territorio della penisola di Osa, quasi interamente ricoperto da foresta tropicale e protetto da uno dei più famosi parchi del Costa Rica, il Corcovado.

Di ritorno una visita al Parque Nacional Marino Ballena e una gita al Volcàn Poàs. Sarà piacevole ritrovarsi poi alla sera nei paesini che ci ospiteranno, conoscere la gente locale e assaporare la loro cultura, lasciarsi cullare dalle amache e godersi la “pura vida”.

PER APPROFONDIRE

Viaggio Natura in Costa Rica: 5 Parchi da non perdere assolutamente!
.

Il WWF consiglia questo viaggio perché:

Questo viaggio è certificato come viaggio di Turismo Responsabile, in quanto WWF NaTuRe è uno operatore (il primo in Italia) certificato da Travelife, struttura indipendente che certifica secondo i criteri del Global Sustainable Tourism Council, organismo creato dall’UNEP (il programma ambiente delle Nazioni Unite) e dall’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo).

•    Questo viaggio è coerente con i criteri della Carta di Qualità del Turismo Responsabile del WWF.

•    Le strutture ricettive in cui sarete ospitati, sono estremamente funzionali al percorso che realizzerete. Appartengono e vengono gestite, da chi abita sul territorio e impiegano mano d’opera locale. La vostra vacanza ha così una ricaduta diretta sull’economia locale.

•    Gli spostamenti in questa vacanza avverranno utilizzando, OVE POSSIBILE, mezzi di trasporto collettivo, riducendo quindi impatti e inquinamenti provocati dagli spostamenti effettuati con l’automezzo di proprietà di una singola persona.

•    Sarete voi stessi i protagonisti della vacanza. Con le scelte di acquisto che farete, per i pasti e le vostre varie necessità, beneficerete positivamente e direttamente l’economica locale.

•    Partecipando a questa vacanza, farete crescere il numero di persone che scelgono una vacanza “ecologica”, sensibilizzando così le amministrazioni pubbliche a investire maggiormente in attività e iniziative di turismo responsabile.

•    E’ presente per tutto il viaggio un mediatore culturale che ci farà conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti, favorendo il contatto con le comunità locali.

•    Grazie al materiale che vi verrà fornito per questa vacanza e ai consigli che vi daremo, potrete viaggiare al meglio, conoscere in modo più approfondito il territorio e minimizzare la vostra impronta! Il turismo, secondo i principi del WWF, deve essere informativo e educativo!

•    Perché l’iscrizione al WWF, compresa nella quota del viaggio, consente alla associazione, tramite il suo network internazionale, di proseguire nei progetti per la tutela della biodiversità del Pianeta!

Quando

Dal 26 novembre al 10 dicembre 2016 (15 giorni / 14 notti, di cui una in volo)

Come

Viaggio di gruppo con guida (min 6, max 15 partecipanti)

Cosa facciamo

Escursioni a piedi di difficoltà medio-facile; visita di villaggi e di alcuni dei più importanti parchi nazionali e aree naturali protette; osservazione degli animali; bagni nel mare e spiagge caraibiche incontaminate.

Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati QUI.

Dove dormiamo

Piccoli alberghi, lodge e cabinas a gestione familiare

Pasti inclusi

Colazioni sempre incluse, e a Bahìa Drake 3 giorni di pensione completa.

Pasti NON inclusi

Pranzi al sacco autogestiti e le cene (tranne 3) in ristoranti locali.

Come si raggiunge

Volo di linea da Roma o Milano per San Josè Juan Santamaria (non incluso).

Quotazioni su richiesta.

Perché non includiamo il volo?

Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo “prudenziale”  che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili. A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viaggio.

Trasporti locali

Pulmino a noleggio con autista per effettuare i trasferimenti più lunghi (6 trasferimenti, tutti inclusi nella quota); taxi boat nel Tortuguero e nel Corcovado e taxi o mezzi pubblici per i piccoli spostamenti locali (non inclusi nella quota, farà parte della cassa comune, che comprenderà anche gli ingressi alle attrazione e ai parchi).

Abbigliamento e attrezzatura

Abbigliamento comodo, scarponi da trekking, zaino 30-50 litri con copertura anti-pioggia, borraccia, giacca impermeabile, occhiali da sole, cappello, crema solare, binocolo, costume da bagno, antizanzare.

Per altre informazioni generali sull’attrezzatura e sull’abbigliamento clicca QUI

Documenti

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla fine del viaggio. Maggiori info su www.viaggiaresicuri.it

Nota

Durante il viaggio è previsto un fondo cassa a copertura delle spese non incluse (carburante, parcheggi, ingressi ecc.)

Per informazioni tel. segreteria viaggi 06 27800984 selezione 50

PROGRAMMA INDICATIVO

1° giorno ITALIA/ALAJUELA

Arrivo con il nostro volo all’aeroporto di San Josè e breve trasferimento ad Alajuela.
Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

2° giorno ALAJUELA– CARIARI – TORTUGUERO

Partenza verso il Parque Nacional Tortuguero, sulla costa Caraibica. Lasciata l’auto a Cariari, un taxi boat ci condurrà, navigando tra i canali e le foreste di mangrovie che ricoprono l’immenso delta fluviale del rio Tortuguero, fino alla nostra destinazione: il suggestivo e remoto villaggio di Tortuguero. Completamente immerso nella foresta, popolata da scimmie, bradipi, iguane e grandi felini come puma e ocelot, e con le sue lunghe spiagge nelle cui sabbie diverse specie di tartarughe vengono a deporre le loro uova, questo insediamento è la base per chiunque voglia visitare una delle aree protette più famose e selvagge del Costa Rica. Ci godremo il resto del pomeriggio tra una passeggiata sul mare e un succo tropicale, lasciandoci cullare dall’atmosfera incantevole del villaggio.
Cena e pernottamento.

3° giorno TORTUGUERO – Parque Nacional Tortuguero

Inizieremo la nostra esplorazione del Parco con un sentiero che dalla stazione dei ranger e attraverso la foresta conduce al rilievo conosciuto come Cerro Tortuguero, da cui è possibile avere una panoramica a 360 gradi su tutta la foresta e il delta circostanti.
Nel pomeriggio potremo scegliere tra una tranquilla navigazione dei canali con le guide locali, a bordo di una piccola imbarcazione a motore, o una più avventurosa gita in kayak per ammirare dal basso le straordinarie foreste di mangrovie con la loro fauna ricchissima. Si possono avvistare centinaia di specie di coloratissimi uccelli, fra cui tucani, pappagalli, aironi e avvoltoi, oltre cento di anfibi, come iguane giganti e innocui caimani, e numerose specie di mammiferi, comprese scimmie cappuccine e urlatrici, e alcuni grandi felini tra cui il puma. O ancora potremo scegliere un percorso costiero per ammirare le spiagge in cui depongono le uova diverse specie di tartarughe marine, tra cui la tartaruga liuto, la più grande del mondo.
Cena e pernottamento a Tortuguero.
Dislivello: 200 m; Lunghezza: 8km; Durata: 3:00 ore

Di notte, in diversi periodi dell’anno, le guide locali del Parco organizzano escursioni per ammirare la emozionante schiusa delle uova delle tartarughe marine. In alternativa potremo cullarci nelle amache osservando un indimenticabile cielo stellato caraibico.

4° giorno TORTUGUERO – CAHUITA

Dopo esserci goduti una tranquilla mattinata sulle spiagge di Tortuguero, nel primo pomeriggio riprenderemo il taxi boat verso Cariari. Da Cariari raggiungeremo in auto il confine con Panama per fermarci a Cahuita, il villaggio più a sud del Costa Rica. La giornata continuerà con un giro nel coloratissimo villaggio e per un bagno nelle calde acque turchesi di Playa Blanca. A concludere la serata un buon aperitivo in spiaggia.
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento a Cahuita.

5° giorno CAHUITA – Parque Nacional Cahuita

Il Parque Nacional Cahuita si estende fino all’omonimo villaggio in cui faremo i necessari rifornimenti d’acqua prima di iniziare un facile trekking attraverso la foresta tropicale. Costeggeremo una delle spiagge più straordinarie e affascinanti del Costa Rica, orlata dalla barriera corallina e frequentata da scimmie cappuccino, simpatici procioni e numerosi altri tipi di uccelli, rettili e mammiferi. Gli alberi immensi, le palme da cocco, le mangrovie e i bagni rinfrescanti nelle acque dell’oceano saranno piacevoli compagni di escursione!
Ritorno a Cahuita, cena e pernottamento.
Dislivello: assente; Lunghezza: 13km; Durata: 5:00 ore

6° giorno CAHUITA – Reserva Natural Manzanillo e Punta Uva

Mattinata alla scoperta delle zone interne della costa caraibica, in cui visiteremo le piantagioni di cacao ancora curate dalle famiglie indios dei Bri Bri. Chi vorrà potrà accordarsi con una guida locale per una facile escursione a mare di buon mattino, con snorkeling sulla barriera corallina. Questo è, infatti, l’unico tratto di barriera corallina del Costa Rica! Nel pomeriggio, relax sulle spiagge più belle dei Caraibi, Punta Uva e Manzanillo, dove saremo circondati da altissime palme da cocco e spiagge bianchissime, ad un passo dalla barriera corallina.
Ritorno a Cahuita, cena e pernottamento.

7° giorno CAHUITA – OROSI’ – TAPANTI’

Ci metteremo in viaggio di buon mattino verso l’interno del Paese. Lungo la strada avremo modo di ammirare incantevoli paesaggi di montagna, prima di raggiungere la nostra destinazione, la cittadina di Orosì. Qui, lasciata l’auto, esploreremo i sentieri del Parque Nacional Tapantì, uno dei parchi meno conosciuti e, proprio per questo, tra i più affascinanti. Il Parco protegge, tra piantagioni di caffè, sorgenti termali e foreste impenetrabili, i versanti del famigerato Cerro Buena Vista ed è un vero paradiso del birdwatching, con le sue centinaia di specie di uccelli tra cui il raro Quetzal!
Spostamento ad Orosì, cena e pernottamento.
Dislivello: 200m; Lunghezza: 5 km; Durata: 2:30 ore

8° giorno TAPANTI’ – UVITA 

Di buon mattino inizieremo la nostra esplorazione dei sentieri del Parque Nacional Tapantì, uno dei parchi meno conosciuti e, proprio per questo, tra i più affascinanti. Il Parco protegge, tra piantagioni di caffè, sorgenti termali e foreste impenetrabili, i versanti del famigerato Cerro Buena Vista ed è un vero paradiso del birdwatching, con le sue centinaia di specie di uccelli tra cui il raro Quetzal!

Nel pomeriggio ci trasferiremo a Uvita, una delle spiagge più famose del sud Pacifico, dove ci godremo un po’ di relax passeggiando nelle lunghe spiagge del Parque Nacional Marino Ballena, tra palme da cocco, scimmie cappuccine e coloratissimi uccelli, tra cui l’ara macao.

Pernottamento a Uvita.

Dislivello 200m; Lunghezza: 5 km; Durata: 2:30 ore

9° giorno

UVITA – PARQUE NACIONAL MARINO BALLENA

Al mattino andremo al Parque Nacional Marino Ballena, uno dei tratti di costa più famosi del Centroamerica per il passaggio dei cetacei. Le spiagge sabbiose circondate da palme da cocco sono un autentico paradiso, e a seconda della marea è possibile raggiungere l’isolotto sabbioso che ha un incredibile forma…di coda di balena!

A seconda della stagione potremo integrare la visita del Parco con una escursione di whale watching.

Pernottamento a Uvita.

Dislivello: assente; Lunghezza: 8 km; Durata: 5.00 ore GERARDO DA RIVAS

10° giorno SIERPE – BAHÌA DRAKE

Al mattino visita dei Jardines Secretos, con la loro meravigliosa collezione di orchidee, epifite, felci arboree e bromelie. Da San Gerardo, poi, percorreremo in auto la Panamericana, strada che attraversa da nord a sud tutte le Americhe, verso la selvaggia e remota Penisola di Osa. All’arrivo ci attende una spettacolare navigazione in taxi boat tra le foreste di mangrovie dell’immenso Rio Sierpe, popolato di ogni genere di anfibi, che ci porterà a Drake, probabilmente l’insediamento umano più remoto all’interno del Corcovado. Sistemati nelle suggestive camere del lodge, immerso nella foresta ed affacciato sul mare, avremo tempo per goderci la magnifica tranquillità della baia, dei suoi abitanti e dei suoi animali ed ammirare il tramonto sull’Oceano.
Rientro a Bahìa Drake, cena in hotel e pernottamento.

11° giorno PARQUE NACIONAL CORCOVADO

La nostra giornata inizierà con un’escursione avventurosa nel Parco del Corcovado, uno dei parchi più famosi e importanti del pianeta. Partiremo in barca da Drake e, accompagnati da una delle esperte guide locali, esploreremo la zona più interna del parco, vero hotspot della biodiversità mondiale. Tra foreste, spiagge e fiumi, in questo luogo selvaggio vivono animali di ogni genere, vari tipi di scimmie, grandi felini tra cui puma, giaguaro e ocelot, caimani, iguane, are macao, coloratissimi uccelli e tapiri. Protetta ad est dagli immensi territori montagnosi del Parque Internacional La Amistad e ad ovest dall’Oceano Pacifico, la Penisola de Osa è uno degli angoli più remoti e selvaggi di tutto il Centroamerica.
Rientro a Bahìa Drake, cena in hotel e pernottamento.
Dislivello: 200m; Lunghezza: 8-10km; Durata:7:00 ore

12° giorno BAHÌA DRAKE

Giornata all’insegna del tempo libero, da passare in pieno relax godendosi il mare, la spiaggia ed il sole. In alternativa, i più avventurosi possono rivolgersi ai locali per un’escursione di snorkeling o immersioni all’Isla de Cano che, protetta dalla barriera corallina, è anche conosciuta come un paradiso dei cetacei. Chi vorrà, potrà poi seguire la guida lungo il sentiero costiero, per un’escursione “ad un passo” dall’Oceano.
Cena in hotel e pernottamento a Bahìa Drake.

13° giorno BAHÌA DRAKE – SIERPE – MANUEL ANTONIO – ALAJUELA

Saluteremo Bahìa Drake al mattino e, ripercorrendo in taxi boat i canali fino a Sierpe, riprenderemo la nostra auto. Da lì ci sposteremo verso nord e visiteremo il Parque Nacional Manuel Antonio, molto conosciuto per le splendide spiagge e la facilità di avvistamenti di scimmie, procioni e bradipi. Di pomeriggio, dopo esserci goduti le splendide spiagge bianche del parco, rientreremo ad Alajuela per sistemarci in hotel. Cena e pernottamento ad Alajuela.
Dislivello: assente; Lunghezza: 5 km; Durata: 2:30 ore

14° giorno ALAJUELA- VOLCAN POAS – ITALIA

In base agli orari dei voli, decideremo se andare al mattino presto al vicino Parque Nacional Volcan Poàs (2700m), per un affaccio sull’affascinante cratere attivo, e sulla laguna de Botos, oppure fare un giro per lo shopping al vicino centro dell’artigianato di Sarchi.
Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.
(Escursione facoltativa) Dislivello: 200m; Lunghezza: 3km; Durata: 2:30 ore

15° giorno ITALIA

Tempo per gli ultimi saluti in aeroporto, arrivo in Italia e rientro nei luoghi di provenienza.

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description