Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

ETNA E SICILIA ORIENTALE – VIAGGIO DI CAPODANNO

La Sicilia orientale, terra di miti, antiche tradizioni e tracce di civiltà grandiose, custodisce una natura varia e a tratti primordiale, a cui i suoi abitanti sono profondamente legati.

La Riserva di Vendicari, che ospita oltre duecento specie di uccelli migratori, è la manifestazione perfetta della macchia mediterranea, che qui governa, intatta, il panorama sulle antiche saline. E dove la vegetazione si dirada, l’Etna comincia a dominare il paesaggio. La “bottoniera” dei Monti Sartorius, con le sue “bombe vulcaniche”, e la Valle del Bove, dai colori intensi e contrastanti, sono osservabili in tutto il loro splendore da punti strategici che saranno la meta delle escursioni di questo viaggio.

Da lì vi porteremo, attraversando valli dal suolo ancora caldo per l’ultima eruzione, in vista del cratere sommitale a quasi 3000 metri di altitudine.

Il vulcano si spinge addirittura fino al mare, dove dà vita ai faraglioni della Riviera dei Ciclopi, “macigni” lanciati, secondo il mito, da un cieco Polifemo contro un Ulisse ingannatore e fuggiasco. Ed è sempre il vulcano il creatore del blocco di basalto che, spaccatosi durante un sisma, ha originato le meravigliose Gole dell’Alcantara.

In una natura così predominante, però, a testimoniare la presenza dell’uomo restano le cittadine e i paesi, che ospitano le espressioni più belle dell’arte siciliana.
Taormina, dall’alto, appare come una terrazza sul Mediterraneo e il suo teatro del III secolo a.C. accoglie ancora spettacoli e spettatori.

A Noto vi sembrerà di trovarvi “dentro” una scenografia, fra edifici dalle curve morbide e giochi di prospettiva. Nei paesini troverete la migliore cucina tipica e il fascino di un’isola che è tante isole e che vive in bilico fra natura e civiltà.

Vuoi conoscere meglio i posti di questo viaggio?

Viaggio attorno all’Etna e nella Sicilia orientale: le 10 cose da non perdersi!

In viaggio sull’Etna: 10 cose che devi assolutamente sapere del Parco!

Sicilia orientale: 9 passi nella natura selvaggia della Riserva di Vendicari

Turismo lento: in viaggio con la Ferrovia Circumetnea – 1a Puntata

Turismo lento: in viaggio con la Ferrovia Circumetnea – 2a Puntata

 

Il WWF consiglia questo viaggio perché:

Il bacino del Mediterraneo, che comprende il Parco nazionale d’Abruzzo, è uno 35 “Priority Places” del Pianeta, di importanza fondamentale per il WWF per la sopravvivenza nostra e della biodiversità della Terra.

– Il WWF ha un proprio Programma Mediterraneo, particolarmente impegnato a lavorare sulla tutela del mare e delle coste del Mare Nostrum.

– Il WWF ha lavorato alacremente per la creazione del Parco dell’Etna e di altre aree protette in Sicilia.

– Per come è strutturato e organizzato, l’itinerario consente di assaporare la cucina locale, a cui sono strettamente legati i suoi prodotti, per una alimentazione sana e a Km 0!

– E’ presente per tutto il viaggio una guida/mediatore culturale che ci farà conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti, favorendo il contatto con le comunità locali.

– Gli spostamenti in questa vacanza avverranno a piedi e utilizzando mezzi di trasporto collettivo, riducendo quindi impatti e inquinamenti provocati dagli spostamenti effettuati con l’automezzo di proprietà di una singola persona.

– Sarete voi stessi i protagonisti della vacanza. Con le scelte di acquisto che farete, per i pasti e le vostre varie necessità, beneficerete positivamente e direttamente l’economica locale.

– Partecipando a questa vacanza, farete crescere il numero di persone che scelgono una vacanza “ecologica” , sensibilizzando così le amministrazioni pubbliche a investire maggiormente in attività e iniziative di turismo responsabile.

– Grazie al materiale che vi verrà fornito per questa vacanza e ai consigli che vi daremo, potrete viaggiare al meglio, conoscere in modo più approfondito il territorio e minimizzare la vostra impronta! Il turismo, secondo i principi del WWF, deve essere informativo e educativo!

– Perché l’iscrizione al WWF, compresa nella quota del viaggio, consente alla associazione, tramite il suo network internazionale, di proseguire nei progetti per la tutela della biodiversità nel Mediterraneo!

Quando
Dal 29 dicembre 2017 al 4 gennaio 2018 (7 giorni / 6 notti)

Come
Viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 5 max. 12 partecipanti)

Cosa facciamo
escursioni a piedi di difficoltà media; visite culturali; enogastronomia siciliana.

Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati sul ns. catalogo, sul ns. sito o cliccando QUI

Dove dormiamo
Hotel 3 stelle a Nicolosi

Pasti inclusi
La prima colazione e il Cenone di Capodanno

Pasti NON inclusi
I pranzi al sacco durante le escursioni e le cene in ristoranti locali

Trasporti locali
Pulmino o auto a noleggio.

NB: mentre il primo veicolo a noleggio sarà condotto principalmente dal ns. accompagnatore, qualora fosse necessario noleggiare più veicoli sarà richiesta la collaborazione dei partecipanti alla guida dei veicoli.

Abbigliamento e Attrezzatura
Abbigliamento comodo, scarponi da trekking, zaino 22-30 litri, borraccia, costume da bagno, cappellino e occhiali da sole, crema solare, giacca antivento.

Note
le escursioni di salita sull’Etna saranno svolte compatibilmente con le norme di sicurezza in vigore al momento della partenza

Come si raggiunge
Voli da e per Catania da Roma e da Milano (non inclusi)

 PROPOSTE DI VOLO DA ROMA CON RYANAIR (POSSIBILI COLLEGAMENTI ANCHE CON VUELING E ALITALIA).

 Andata 29/12/2017

Ryanair FR4891     13:35 FCO Roma Fiumicino – 15:00 CTA Catania Fontanarossa

 Ritorno 04/01/2018

Ryanair FR4857     15:50 CTA Catania Fontanarossa – 17:10 FCO Roma Fiumicino

Andata 29/12/2017

Ryanair FR5517     13:55 MXP Milano Malpensa – 15:50 CTA Catania Fontanarossa

 Ritorno 04/01/2018

Ryanair FR5518     16:15 CTA Catania Fontanarossa – 18:15 MXP Milano Malpensa

Eventuali partenze da altre città: su richiesta.

PROPOSTE DI VOLO DA MILANO CON RYANAIR (POSSIBILI COLLEGAMENTI ANCHE CON VUELING E ALITALIA).

Perché non includiamo il volo?

Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo “prudenziale” che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili. A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viaggio.

Prenotazioni dei voli   

Se vuoi provvedere autonomamente al volo (vedi sopra) fai in modo che gli orari prescelti siano compatibili con i seguenti appuntamenti:

–          Inizio viaggio: 29 dicembre 2017 alle ore 16:00 – Aeroporto di Catania

–          Fine viaggio: 4 gennaio 2018 alle ore 10:00, dopo la prima colazione – Aeroporto di Catania

Prima di prenotare il tuo volo, verifica comunque sempre con la nostra segreteria:

–          che il viaggio sia confermato e in partenza

–          che gli orari di inizio e fine viaggio previsti siano invariati

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno –  ARRIVO CATANIA

Ritrovo dei partecipanti con la guida e sistemazione in hotel. Introduzione alla conoscenza dell’Etna. Cena e pernottamento

2° giorno –  RISERVA NATURALE DI VENDICARI – NOTO

Mattina dedicata alla visita della Riserva, una delle più belle aree umide d’Europa dove regna, ancora intatta, la macchia mediterranea. Visiteremo, poi, le antiche saline, luogo d’incontro dei fenicotteri e degli uccelli migratori. Centinaia di specie, infatti, sostano qui prima di raggiungere le località di riproduzione. Pomeriggio dedicato alla visita della città di Noto, massima espressione del Barocco siciliano che ricorda, con i suoi giochi di prospettiva e di linee, una scenografia in rosa e oro. In serata rientro in hotel e cena.
Dislivello: 50 metri; difficoltà: facile

3° giorno  –  TAORMINA – LE GOLE DELL’ ALCANTARA

Giornata dedicata alle bellezze della costa orientale. Visita di Taormina, città-terrazza sul Mediterraneo, che, con il suo teatro greco romano del III secolo a.C. attira appassionati, artisti e viaggiatori da tutto il mondo. Da qui proseguiremo per un’escursione alle Gole dell’Alcantara. Alto fino a 25 metri e largo 2 nei punti più stretti, il canyon naturale sembra sia stato originato da un sisma che ha provocato la spaccatura di un blocco di basalto. Qui, immerse in una rigogliosa vegetazione, si scoprono grotte e anfratti a strapiombo sulle acque del fiume Alcantara. In serata rientro in hotel, cenone e brindisi di mezzanotte per salutare il nuovo anno!

4° giorno –   PIANO DEL VESCOVO E LA VALLE DEL BOVE

Escursione di un’intera giornata nella Valle del Bove. Cammineremo da Piano del Vescovo, in uno scenario di faggeti, radure di ginestre e macchie di castagni d’alto fusto, fino raggiungere il crinale, da cui si gode uno splendido panorama dell’Etna e della vallata sottostante. Qui la vista si apre su un paesaggio primordiale, a tratti lunare, che rende quasi tangibile il legame con una natura primitiva e predominante, con contrasti di colore e sensazioni che sarà difficile dimenticare. In serata rientro in hotel e cena.

Dislivello: 400 metri; difficoltà: media

5° giorno –   I MONTI SARTORIUS E LA SERRA DELLE CONCAZZE

Escursione ai Monti Sartorius, catena di sette coni vulcanici allineati nella tipica formazione detta “bottoniera” e generati dalla colata lavica del 1865. Sarà possibile osservare le cosiddette “bombe vulcaniche”, formazioni ovoidali, anche di notevoli dimensioni, sparate dal vulcano durante le eruzioni. Ancora più coinvolgente sarà la seconda parte dell’itinerario, che sale tra le lave del 1971 fino ad arrivare alla Serra delle Concazze, punto panoramico che si spalanca sulla vallata. Rientro in hotel. Cena e pernottamento

Dislivello: 500 metri; difficoltà: media

6° giorno –   LA COSTA DEI CICLOPI

Intera giornata dedicata alla scoperta di uno dei litorali più belli della costa ionica, caratterizzato dai faraglioni, lingue di roccia vulcanica che si spingono per decine di metri nel mare; secondo la mitologia greca erano i “sassi” lanciati furiosamente da Polifemo contro Ulisse in fuga. Seguirà un’escursione alla Timpa di Acireale, promontorio di 200 metri a strapiombo sul mare. Nel pomeriggio ci ristoreremo in uno dei paesi circostanti (Acireale, Aci Castello o Aci Trezza), gustando un buon latte di mandorla vicino ai pescatori che preparano le reti. Rientro in hotel e cena.

7° giorno –  CATANIA
Dopo colazione partenza per l’aeroporto di Catania e rientro verso i luoghi di provenienza e fine dei nostri servizi.

NOTA Le escursioni e le attività previste nel programma potranno subire variazioni in base alle condizioni del tempo atmosferico previsto o in atto, per motivi logistici, di sicurezza e di qualunque altra valutazione in base all’insindacabile giudizio della guida

NOTA 2 La cima dell’Etna non si raggiunge. Le escursioni di salita sull’Etna, inoltre, saranno svolte compatibilmente con le norme di sicurezza in vigore al momento della partenza.

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description