Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

GALLES – Parchi Nazionali di Pembrokeshire, Snowdonia e Brecon Beacons

Un favoloso itinerario che unisce tre degli angoli più affascinanti di una terra mistica e insolita. Scopriremo quanto questi luoghi siano lontani dal resto della Gran Bretagna, sia culturalmente sia linguisticamente: i gallesi vanno fieri della loro lingua, d’origine celtica, parlata nel nord e preferita nell’uso, rispetto alla lingua inglese imposta dai regnanti. Come prima tappa si raggiunge la regione del Pembrokeshire, nel sud del Galles, protetto da un Parco Nazionale che ne tutela la costa. Dalla cittadina medievale di Saint Davis ci incammineremo lungo la splendida costa a strapiombo sul mare, abitata da colonie d’uccelli e foche. Ci sposteremo poi verso nord per raggiungere : la nostra base sarà la cittadina di Betws-y-Coed, da dove ogni giorno si partirà per facili escursioni, alla scoperta della storia di queste montagne di modesta altitudine ma di enorme fascino. Tra i fitti boschi si celano villaggi abbandonati, antiche strade romane, miniere in disuso, monumenti preistorici e castelli medioevali. Un altro spostamento ci porta verso il Parco Nazionale di Brecon Beacons, una delle zone del Galles più ricche di fascino e suggestione, dove verdi vallate si alternano a cime impervie e selvagge. Anche i piccoli borghi che visiteremo sono considerate delle piccole perle: Brecon, graziosa cittadina medievale, Hye-on-Wye la famosa città dei libri e Blaenau Ffestiniog, testimonianza perenne della fragilità della ricchezza proveniente dall’industrializzazione. Un viaggio completo e vario, che non mancherà di stupire con l’ottima cucina gallese e le serate nei pub dove la birra locale allieterà i racconti delle giornate trascorse insieme.

Guida

Marianna Polverino (agosto)

Come

Viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 8 max. 15 partecipanti)

Cosa facciamo           

Escursioni a piedi di difficoltà bassa; visita a luoghi e borghi caratteristici.

Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati sul ns. catalogo, sul ns. sito o cliccando QUI.

Dove dormiamo 

Tre località, alberghi, guesthouse

Pasti inclusi   

Tutte le colazioni nelle strutture ospitanti.

Pasti NON inclusi      

Pranzi al sacco da organizzare giornalmente; cene negli ottimi pub e ristoranti locali.

Come si raggiunge   

Volo A/R per Bristol International(non incluso)

Perché non includiamo il volo?

Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo “prudenziale” che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili.

A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viaggio.

Prenotazioni dei voli Se vuoi provvedere autonomamente al volo (vedi sopra) fai in modo che gli orari prescelti siano compatibili con i seguenti appuntamenti:

–           Inizio viaggio: alle ore 17:30–Aeroporto Internazionaledi Bristol

–           Fine viaggio:   alle ore 10:00–Aeroporto Internazionale di Bristol

Prima di prenotare il tuo volo, verifica comunque sempre con la nostra segreteria:

–           che il viaggio sia confermato e in partenza

–           che gli orari di inizio e fine viaggio previsti siano invariati

Trasporti locali         

Pulmino o auto a noleggio.

Abbigliamento e Attrezzatura          

Abbigliamento comodo e caldo, scarponi da trekking, zaino 25–35 litri, borraccia per almeno due litri, equipaggiamento antipioggia, crema solare, cappellino e occhiali da sole.

Per altre informazioni generali sull’attrezzatura e sull’abbigliamento clicca QUI

Documenti    

Passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio, validi per tutta la durata del viaggio. In caso di carta di identità con validità prorogata si consiglia l’utilizzo del passaporto. Normative specifiche per i minori. Maggiori info su www.viaggiaresicuri.it

Note   

Durante il viaggio è previsto un fondo cassa di circa € 60,00 a persona, a copertura delle spese non incluse (carburante, parcheggi, ingressi ecc.).

Prese elettriche: in UK l’elettricità è 240V con prese a tre poli; è necessario un adattatore.

Per informazioni tel. segreteria viaggi 06 27800984 selezione 50

PROGRAMMA INDICATIVO

1° giorno ITALIA/BRISTOL/SAUNDERSFOOT

Arrivo a Bristol e trasferimento a Saundersfoot; sistemazione in guesthouse. Saundersfoot è una frazione balneare di Tenby, con una lunga spiaggia dorata. Poco distante, Tenby è una pittoresca località balneare con un gruppo di case georgiane dai colori pastello: le antiche mura medievali circondano le stradine e i vicoli pieni di negozi, pub e locali ispirano allegria e vivacità. Siamo all’interno del Pembrokeshire Coast National Park, che protegge uno dei tratti più belli ed impressionanti della costa gallese.

2° giorno PEMBROKESHIRE NATIONAL PARK: da Manorbier a Tenby

Da Saundersfoot, ci dirigeremo lungo la costa per arrivare a Manorbier, dove è possibile ammirare dall’esterno uno dei più suggestivi castelli del Galles del sud. Manorbier è fuori dei soliti itinerari turistici del Galles, ed è adagiato nella bella campagna gallese famosa per essere stata descritta da Giraldo Cambrensis (Gerald of Wales), uno dei personaggi di maggior spicco della storia medievale gallese, come ” il punto più piacevole del Galles”. L’impatto con la zona di Manorbier è sempre sorprendente: il castello e tutta la zona circostante sono adagiati in una stretta valle tagliata da due torrenti che fluiscono oltre le spiagge sabbiose nella baia di Manorbier, rendendo l’insieme molto scenografico. Lungo la costa, si cammina fino ad arrivare a Tenby.

Dislivello: circa 180m – Lunghezza: 13 Km – Durata: 5 ore

3° giorno PEMBROKESHIRENATIONAL PARK: Coast&Castles, St. Govan, Stackpole

Oggi ci aspetta una giornata rilassante: dapprima ci dirigiamo verso Carew Castle, romantico maniero del XII secolo al centro di un’isola fluviale, dove si potrà ammirare il castello e l’unico “mulino a marea” ancora funzionante; poi ci sposteremo verso la vivace cittadina di Pembroke, dove potremo visitare il maestoso castello normanno che sovrasta tutto l’abitato, dimora della dinastia dei Tudor e luogo di nascita di Enrico VII. Da qui, infine, ci dirigiamo ancora verso la costa, per un altro suggestivo scorcio che comprende la piccola chiesa rupestre di St. Govan, ricca di mistero e leggende. Anche i laghetti di Stackpole, all’interno di una delle zone più selvagge dove vivono ancora le lontre, fanno parte dell’itinerario di oggi che parte da St. Govan e arriva alla spiaggia di Broad Haven.

Dislivello: 80m – Lunghezza: 9 Km – Durata: 3 ore

4° giorno PEMBROKESHIRE NATIONAL PARK: Coast Path da Abereiddy a St. David

Da Tenby ci dirigiamo in pulmino verso nord, fino alla interessante cittadina di St. David, santo patrono del Galles. Il Pembrokeshire Coastal Path ci porta nuovamente lungo le coste, che qui offrono veramente uno spettacolo di prima grandezza, con scure scogliere a picco sull’oceano, candide spiagge nascoste dalle maree, rigogliosa flora e interessante fauna, tra cui le foche grigie che di soliti si avvistano mentre nuotano tra le insenature. Dal vecchio villaggio minerario di Abereiddy ci incammineremo lungo uno dei più suggestivi tratti del sentiero di costa: il mare, infatti, sarà il protagonista che non perderemo mai di vista durante questa fantastica escursione lungo la costa, e ci accompagnerà per tutto il tragitto fino all’arrivo a St. David. L’origine dell’insediamento risale al sesto secolo quando St.David fondò qui il suo monastero, già importante ai tempi dell’invasione normanna; qui si sviluppò un gruppo d’edifici che rappresentarono a lungo il massimo splendore dell’architettura medievale gallese. Nella grande area di terreno cinto da mura sorge, tra gli altri, il Palazzo Vescovile (the Bishop’s Palace) che, seppure in rovina, è unico nel suo genere con la stupenda Great Hall con il rosone gotico ancora intatto. Dalle sue torrette d’angolo e mura la vista spazia alla vicina cattedrale, d’aspetto gotico, antica meta di pellegrinaggi e resa ancora più pittoresca grazie al colore rossastro della pietra con la quale è costruita.

Dislivello: 350m saliscendi sulla costa – Lunghezza: 15Km – Durata: 5:30 ore

5° giorno PEMBROKESHIRE NATIONAL PARK / SNOWDONIA NATIONAL PARK

Un lungo trasferimento di circa 5 ore in pulmino ci porta verso nord attraverso spettacolari panorami lungo la costa, per poi addentrarsi fra le montagne fino al paesino di Betws-y-Coed, nel cuore del Parco Nazionale di Snowdonia, per un cambio totale di panorami e sensazioni. Nel nord del Galles è più comune sentire la gente parlare ancora nell’antica lingua celtica. Lungo la strada non mancheranno le soste per rilassarsi, nel borgo marino di Aberaeron e nella foresta di Y-Brenin.

6° giorno SNOWDONIA NATIONAL PARK: Conwy Castle/Llanrwst/Llyn Parc/Betws-Y-Coed

La mattina si comincia con un castello: ci si dirige verso la costa, per visitare Conwy, una pittoresca città murata dominata dalle torri e bastioni del suo famoso castello, costruito nel 1283 per dominare lo spirito ribelle dei gallesi in seguito alla conquista da parte di Edoardo I. In seguito ci trasferiamo a Llanrwst, famosa per il suo mercato. Oltrepassato il suggestivo ponte medievale, si arriva allo stupendo castello-residenza di Gwydir, infestato dai fantasmi, da dove ci si incammina in salita verso la fitta foresta omonima, dove una piccola cappella antica segna l’inizio del sentiero. Da qui, attraverso un comodo itinerario, si arriva fino alla sommità della collina, dove la scura foresta di Mynidd Bwlchyrhaearn nasconde i segni dell’attività mineraria. Il vasto lago di Llyn Parc indica l’inizio della discesa verso Betws-y-Coed.

Dislivello: circa 400m – Lunghezza: 11 Km – Durata: 4 ore

7° giorno SNOWDONIA NATIONAL PARK: Dolwyddelan-Pont y Pant–Sarn Helen

Un breve trasferimento in treno ci porta a Roman Bridge, da dove il sentiero porta al romantico castello di Dolwyddelan, uno dei pochi non influenzati, nello stile, dall’imposizione normanna. Da qui, strade sterrate tra i campi conducono alla strada romana di Sarn Helen, antica via romana di collegamento tra la costa e il bellicoso entroterra. La percorreremo fino a scendere verso il miner’s bridge alle porte del paese. Magnifici panorami, ambiente intatto, e villaggi minerari abbandonati caratterizzano il percorso fino a Betws-y-Coed.

Dislivello: 300m – Lunghezza: 14 Km – Durata: 5 ore

8° giorno SNOWDONIA NATIONAL PARK: Mount Snowdon(1085mt)

Oggi ci aspetta la cima della montagna più alta del Galles, una delle escursioni più mitiche e frequentate del parco di Snowdonia. Diversi itinerari permettono di raggiungere la cima, e coloro che non vorranno affrontare la salita potranno usufruire di un treno a cremagliera che un tempo era ad uso delle cave di ardesia. Fantastici panorami si uniscono alla soddisfazione di essere stati su una delle cime più famose di tutta la Gran Bretagna.

ATTENZIONE: Escursione fattibile solo con ottime condizioni meteo in quota; in alternativa, si farà un’escursione a Beddgelert o Llyn Elsi.

Dislivello: 750m – Lunghezza: 13 Km – Durata: 6 ore

9° giorno SNOWDONIA / BRECON BEACONS NATIONAL PARK. Hay-on-Wye

Nuovo trasferimento verso sud, attraverso la bella campagna gallese, fino ad entrare nel Parco Nazionale di Brecon Beacons. Proprio vicino al confine con l’Inghilterra visiteremo la cittadina di Hay-on-Wye, famosa per essere stata la prima città del libro europea. Un grazioso minuscolo paesino, quasi unicamente dedicato alla compravendita di libri, d’ogni taglio, prezzo, epoca, lingua e argomento. A ogni angolo di strada occhieggia una libreria e la principale attività degli abitanti, consiste nel raccogliere libri da tutte le parti del paese, portarli qui, restaurarli e venderli. La cittadina negli anni settanta venne alla ribalta anche per un curioso episodio che vide uno stravagante libraio dichiarare l’indipendenza dal resto del Regno Unito!

10° giorno  BRECON BEACONS NATIONAL PARK: the Pen-y-Fan

Una delle più belle e panoramiche escursioni del parco, ci porterà oggi a camminare tra valli e monti nella zona più impervia e meno abitata del parco, fino a raggiungere con uno spettacolare itinerario la cima del Pen-y-Fan, il punto più alto delle verdeggianti colline dei Brecon Beacons (886 m). Certo non una cima da record, ma comunque un’escursione di tutto rispetto, provare per credere! Al rientro potremo rilassarci con una tazza di tè, per salutare il Galles nella maniera tradizionale.

Dislivello: 600m – Lunghezza: 14 Km – Durata: 5.30 ore

11° giorno BRECON BEACONS / BRISTOL / ITALIA

Dopo la colazione, trasferimento a Bristol Aeroporto e termine servizi. Partenza per l’Italia.

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description