Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Isole Baleari: Formentera e Ibiza, partenza da Maiorca (gruppo internazionale)

Cosa c’è di meglio di un tour nelle isole Baleari, tra mare, sole e uno splendido paesaggio alternando bicicletta e veliero?

Le tappe sono impegnative al punto giusto, per farvi gustare meglio il riposo in spiaggia!

Questo tour in bici richiede un buon livello di allenamento perché dovrete affrontare dislivelli di 260-750 m in un territorio principalmente collinare-montagnoso. Ogni giorno si effettuano mediamente dai 30 ai 50 km che possono essere completati senza vincoli di tempo. Le strade sono per la maggior parte tutte asfaltate, ma in alta stagione sono abbastanza frequentate. Se volete evitarvi la tappa giornaliera potete tranquillamente stare in barca per mezza o l’intera giornata. Ogni giorno potete decidere se fare da soli il tour in bici, usando le informazioni e le mappe fornite oppure pedalare assieme alle guide. Per il tour in questione il casco è obbligatorio, in quanto le regole della strada in Spagna lo richiedono. Potete portarvi il vostro casco che usate di solito oppure saranno disponibili dei caschi sulla barca in numero limitato (è richiesta la prenotazione).
Sono ammessi i bambini con minimo 10 anni minimo d’età solo se sufficientemente allenati. Vi ricordiamo inoltre che per noleggiare la bici è richiesta almeno un minimo di 1.50 m. d’altezza.

La vacanza in bicicletta rilascia il buonumore e voi l’avete capito! I chilometri in più non vi spaventano anzi, il rilascio di endorfine vi rende più energici e pronti ad una nuova sfida! Siete abituati ad andare in bici, sapete che non è richiesta una preparazione particolare (sempre di vacanze facili parliamo) ma una buona abitudine all’uso della bici e lo spirito giusto per affrontare qualche asperità. In caso di problemi di salute o disabilità particolari e/o temporanee, informateci, la bici elettrica potrebbe fare al caso vostro.

Questa è una proposta di cicloturismo di Girolibero.

WWF NaTuRe seleziona per voi le migliori proposte di turismo improntato ai valori della sostenibilità ambientale e della qualità di gestione dei servizi e  svolge in questo il suo ruolo di sostenitore del turismo responsabile e sostenibile.

COME ARRIVARE

L’aeroporto di Palma de Maiorca è collegato con i principali aeroporti italiani dalle seguenti compagnie aeree:
Vueling: Roma Fiumicino
Easyjet: Milano Malpensa e Napoli
Iberia: Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Olbia, Roma, Palermo, Pisa, Reggio Calabria, Torino, Venezia, Verona.

Potrete richiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it.

DALL’AEROPORTO ALL’IMBARCO
Dall’aeroporto per raggiungere la città potrete prendere il bus EMT Linea 1 fino a Playa d’Espanya e dall’Estacio Intermodal il bus 211 fino a Port de Soller.
Per maggiori informazioni consultate i siti: www.emtpalma.es e www.tib.org.

Dall’aeroporto di Maiorca sarà organizzato un transfer di gruppo per raggiungere l’imbarco, il prezzo per persona è di 30 € a tratta e va richiesto al momento della prenotazione.

Nel documento finale che riceverete via email dopo il saldo, troverete i dettagli sul punto d’imbarco e, se prenotato, sul trasferimento privato dall’aeroporto a Port de Soller.

BICI E ACCESSORI

Il primo giorno di pedalata vi saranno consegnate delle biciclette ibride a 21 rapporti con freno a manubrio. Le biciclette da uomo hanno un telaio di 56 o 60 cm, mentre quelle da donna 46 o 52 cm. Il noleggio delle appendici per i bambini in questo tour non è previsto, E’ possibile prenotare delle biciclette elettriche SY Flyer Eco ad 8 rapporti con borsa laterale Ortlieb.
Le bici sono equipaggiate con:
lucchetto;
borsa laterale impermeabile Ortlieb.

Casco
Per questo tour il casco è obbligatorio. Generalmente preferiamo non noleggiarli per questioni di sicurezza (ogni casco funziona infatti solo se della misura giusta), e per questioni igieniche. Vi consigliamo quindi di procurarvene uno in un qualsiasi negozio sportivo della vostra città.

 

1° Arrivo individuale a Port de Soller (Maiorca) e primo pernottamento.
La barca vi attende a Port de Soller entro le ore 18.00. Se arrivate in anticipo, potete lasciare il vostro bagaglio a bordo a partire dalle 14.00, e visitare i dintorni. A Soller concedetevi una passeggiata lungo la Baia fino a Torre Picada, oppure salite in un tipico tram per raggiungere il centro città, lungo una bella strada tra gli aranceti. Bevendo un caffè nella famosa Plaça de Constituciò, potrete apprezzare la vivace atmosfera della cittadina. Cena e pernottamento in barca.

2° Port de Soller – Port Andratx (40 km, 800 m di dislivello).
Il primo percorso in bici vi condurrà da Soller a Valdemossa, lungo una magnifica strada costiera. Qui, agli spettacolari panorami, si alternano piccoli tesori artistici e culturali tra i quali Deja, con le sue case di mattoni a picco sul mare, e la Casa Museo di Son Marroig dedicata all’arciduca Luis Salvador, mecenate del XIX secolo. Raggiungerete quindi il villaggio di Valdemossa, situato a 400 m di altezza, dove potrete dedicare del tempo libero alla visita della Certosa . Nel pomeriggio, si prosegue attraverso il passo del Coll de Claret. Lo stupendo panorama vi farà dimenticare subito tutta la fatica! Dopo una veloce discesa fino al porto di Canonge, potrete finalmente riposarvi in barca. Tratto di navigazione lungo l’impressionante Sierra de Tramontana fino a Port Andratx.

3° Port d’ Andratx – Sant Elm (30 km, 600 m di dislivello).
Lasciate Port d’Andratx e raggiungete la graziosa cittadina turistica di Peguera prima di affrontare un passo di 240 m e giungere Andratx, località balneare che preservare il suo fascino originale. La meta di oggi è Sant Elm dove avrete a disposizione l’intero pomeriggio per prendere il sole, nuotare o fare una breve camminata fino l’antica torre di guardia. In alternativa potrete fare una gita in barca fino all’Isola di Dragonera, famosa per la flora e diversi tipi di uccelli.

4° Isola di Maiorca – Isola di Ibiza.
Si salpa di buonora per Ibiza, e dopo un’abbondante colazione, il timoniere vi delizierà con un’introduzione sull’arte della vela spiegandovi le più importanti manovre. Gli appassionati potranno sbizzarrirsi e prendere parte attiva alla navigazione, è il vostro momento! Pranzo in barca. Una volta ad Ibiza, avrete il tempo per una rinfrescante nuotata in mare, o per una passeggiata lungo la frastagliata e incontaminata costa Nord dell’isola. Cena e pernottamento in barca presso la baia di Benirras.

5° Benirras – Es Calo (30 km, 450 m di dislivello).
Il tour in bicicletta inizierà da una spettacolare strada di montagna con un dislivello di 300 m, fino alla bellissima spiaggia Sant Vincente, dove avrete a disposizione del tempo libero per una pausa caffè. A pranzo sosta nel paesino di Sant Carlos dove potrete assaggiare molte specialità dell’isola. Continuerete il vostro tour fino all’isola di Formentera, la meno abitata di tutte le Baleari, e soprannominata i “Caraibi” del Mediterraneo. Non perdetevi il tramonto sorseggiando un cocktail al bar nella baia di Es Calo.

6° Es Calo – Cala d’Hort (30 km, 250 m di dislivello).
In mattinata farete un piccolo tour fino al faro La Mola, soprannominato da Jules Verne “il faro alla fine del mondo”. L’impressionate scogliera a picco sul mare è alta 140 m, e quando il tempo dicono si possa vedere l’Africa. Dopo pranzo, tutti in sella fino al punto più a Nord dell’isola, dove incontrerete la vostra barca ad attendervi. Avrete tempo per nuotare in una delle magnifiche spiagge prima di ormeggiare nella fantastiva baia di Cala d’Hort a Ibiza.

7 °Isola di Formentera – Isola di Ibiza (25 km, 400 m di dislivello).
Si inizia l’ultimo giorno con una pedalata per raggiungere la costa. Dopo pranzo vi fermerete per una nuotata continuando poi in navigazione fino a raggiungere la città di Ibiza. Qui una guida vi farà scoprire il caratteristico centro storico protetto dall’UNESCO. I poderosi bastioni raccontano la lunga storia della città dalle origini cartaginese. Pernottamento e cena finale in barca.

8° Isola di Ibiza.
Dopo la colazione, fine dei servizi.

Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso ci potrebbero essere deviazioni temporanee impossibili da prevedere: ciascun ciclista è tenuto a decidere in autonomia se e come affrontare questi tratti.

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description