Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Le isole Frisone: Il Mare del Nord a bordo di un veliero (gruppo)

Stavolta abbiamo scelto di farvi viaggiare su un’imbarcazione diversa dal solito, un veliero… Vi sentirete un pò come gli avventurieri di un tempo.

Da Enkhuizen, una delle più ricche città d’Olanda nel Secolo d’Oro, salperete alla volta delle isole Frisone, Texel Terschelling e Vlieland.

L’Olanda è notoriamente il paese delle biciclette: sicuramente aiuta il terreno completamente piatto, sotto il livello del mare. La rete delle piste ciclabili, quasi tutte asfaltate o ben lastricate, è molto fitta e ben segnalata con cartelli e segnali bianchi e rossi e da bassi ceppi bianchi e rossi, chiamati” funghi” numerati e segnati nelle carte ciclabili.
Non incontrerete quindi grandi problemi nell’affrontare questo tour, tuttavia servirà un minimo di allenamento per stare una settimana di fila su una sella! Occorre ricordare che vento e pioggia in questo paese sono molto frequenti e, soprattutto il primo, può rendere più difficile la vostra pedalata. Talvolta le piste ciclabili scorrono separate dal traffico solo da una striscia rossa e bisogna fare attenzione. Chiedete al vostro accompagnatore! Saprà darvi qualche informazione in più sul percorso.

Dedicato a chi ama la pianura, il ritmo lento, fermarsi a visitare e a fare qualche foto in più: il tour è adatto a tutti anche a chi è alla prima esperienza di vacanze in bicicletta. Una persona mediamente attiva e in buona salute che fa un uso anche saltuario della bicicletta può godersi appieno questo itinerario. L’unico suggerimento è di abituare un po’ il fondoschiena e le gambe utilizzando la bici per le piccole e brevi commissioni di tutti i giorni. In caso di problemi di salute o disabilità particolari, informateci, la bici elettrica potrebbe fare al caso vostro.

Questa è una proposta di cicloturismo di Girolibero.

WWF NaTuRe seleziona per voi le migliori proposte di turismo improntato ai valori della sostenibilità ambientale e della qualità di gestione dei servizi e  svolge in questo il suo ruolo di sostenitore del turismo responsabile e sostenibile.

COME ARRIVARE

Il punto preciso dell’imbarco vi sarà comunicato nel “DOCUMENTO FINALE” qualche giorno prima della partenza.

IN AEREO
Volare su Amsterdam è il modo più comodo per raggiungere il punto di partenza. L’aeroporto è collegato con le principali città italiane dalle seguenti compagnie aeree:
Transavia, Easyjet, Alitalia, Klm.
Potrete richiedere una quotazione per voli di linea mandando una mail a: biglietteria@girolibero.it

Per raggiungere Enkhuizen potrete prendere un treno direttamente dall’Aeroporto di Amsterdam, giungerete a destinazione in 1:30 con un cambio, il costo del biglietto è ca 13 €
Per maggiori informazioni: www.ns.nl

IN TRENO
Da Milano il viaggio dura ca. 13-15 ore, con uno o più cambi. Vi consigliamo di contattare le ferrovie italiane per farvi fare una quotazione o consultare il sito Trenitalia oppure Deutsche Bahn Italia.

BICI E ACCESSORI

Citybike robuste ed affidabili, telai uomo e donna, dotate di cambio a 21 rapporti con comandi a leva posti sul manubrio. Sono munite di portaborraccia, sella comfort in gel, luci, portapacchi e parafanghi. Ricordiamo, al fine di evitare spiacevoli cadute di catena, che il cambio non va mai utilizzato da fermi e nemmeno sotto sforzo (ad es. nel bel mezzo di una salita). I freni sono del tipo V-brake e pertanto si deve prestare particolare attenzione nelle discese a non premerli troppo a fondo per il rischio di bloccare le ruota, soprattutto quella anteriore. Le bici sono disponibili nei modelli unisex/donna e uomo, con telaio di diverse misure.

Le biciclette sono equipaggiate con:
una borsa da bici con capienza 10 litri;
lucchetto.

Per questo tour il casco non è obbligatorio. Generalmente preferiamo non noleggiarli per questioni di sicurezza (ogni casco funziona infatti solo se della misura giusta) e per questioni igieniche; per questo consigliamo sempre di avere con sé il proprio. Anche se il legislatore è flessibile è doveroso e sensato fare indossare il casco ai bambini e dare il buon esempio.

 

1° Arrivo individuale ad Enkhuizen e imbarco entro le ore 16:00.
Enkuizen é un’antica città olandese che deve le sue fortune ai floridi commerci del Secolo d’Oro, quando faceva parte della Compagnie delle Indie Orientali (VOC). Non scordate di visitare lo Zuiderzee, un museo all’aria aperta che ripercorre la storia di questa zona.

2° Enkuizen – Oudeschild, isola di Texel (40 km).
Da Enkhuizen pedaleremo lungo le acque tranquille del lago di IJssel fino a Medemblik. Questo antico borgo ospita il museo nazionale della macchina a vapore, oltre ad un castello risalente al 1288. Dopo una sosta continueremo alla volta di Den Oever con il suo grazioso porticciolo. Da qui a bordo del veliero Mare Van Fryslan lasceremo la terraferma per raggiungerete l’isola di Texel, dove pernotteremo.

3° Oudeschild e l’isola di Texel (65 km).
Texel, la più grande delle isole Frisone, è un paradiso per i ciclisti perchè ricca di piste ciclabili e poco trafficata. Le lunghe spiagge sabbiose e le numerose specie di animali che la popolano, tra cui foche e uccelli di mare, le danno un tocco di selvaggio, quasi da terra di confine. Con un pò di tempo a disposizione visiteremo Ecomare, un centro di studi e tutela del paesaggio naturale di Texel.

4° Oudeschild – Terschelling (5/6 h di navigazione).
Giornata di tutto riposo, dedicata alla navigazione da Texel fino all’isola di Terschelling. Durante la traversata aguzzate un pò la vista, potrete scorgere le foche adagiate pigramente sui litorali. A Terschelling la natura prevale, da un lato spiagge che sfumano nel Mare del Nord, dall’altro una pianura su cui sorge l’omonimo villaggio, con il suo storico faro Brandaris, risalente al 1594.

5° Isola Terschelling (40 km).
L’isola vanta 70 km di pista ciclabile che si snoda tra spiagge, dune, colonie di uccelli e campi di mirtilli. A punteggiare il paesaggio i quattro villaggi, con i loro piccoli negozi e osterie, risalenti all’epoca della caccia alle balene.

6° Terschelling – Vlieland/Frisia.
L’ultima tappa in bici della nostra vacanza è dedicata a Vlieland, isola battuta dai venti e dalle correnti. Un solo paesino, l’assenza di auto e il suo faro rosso in cima alla duna sabbiosa ci faranno pensare di essere quasi in un mondo parallelo. Qualora il vento non permetta l’approdo a Vlieland, la Mare Van Fryslan ci porterà nella parte Sud-Ovest della Frisia, dove faremo un tour circolare.

7° Vlieland/Frisia – Enkhuizen.
Giornata di navigazione, rotta verso Enkhuizen!

8° Enkhuizen.
Dopo colazione fine dei servizi, sbarco previsto per le h.10.

Per motivi organizzativi, climatici o legati a disposizioni delle autorità locali indipendenti dalla nostra volontà, l’itinerario potrebbe subire modifiche più o meno considerevoli prima e/o durante la vacanza. Lungo il percorso ci potrebbero essere deviazioni temporanee impossibili da prevedere: ciascun ciclista è tenuto a decidere in autonomia se e come affrontare questi tratti.

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description