Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

ISOLE CANARIE: LA GOMERA E TENERIFE

La Gomera è una delle isole più piccole dell’Arcipelago delle Canarie. In questo viaggio vi invitiamo a riscoprire un mondo solo apparentemente perduto e irraggiungibile, fatto di una natura incontaminata, di sentieri solitari che attraversano paesaggi affascinanti della più bella e selvaggia tra le isole Canarie, eden naturale di estrema bellezza che, per scelta o per caso, non si è mai dedicata al turismo di massa.

La Gomera, con soli 22 km di diametro, è un paradiso per gli escursionisti con gole selvagge che dividono impervie montagne, palme onnipresenti e una favolosa, antica foresta di alloro che rappresenta un ambiente unico al mondo, protetto dal Parco Nazionale di Garajonay. Pur essendo di origine vulcanica è però l’ unica isola dell’ Arcipelago delle Canarie che non ha sofferto per eruzioni vulcaniche moderne.

Qui è l’erosione ad aver modellato il paesaggio, con un altipiano centrale il “Pico Alto di Garajonay” di ben 1.487 m, da dove cominciano numerosi corsi d’acqua incassati in profonde valli. Le coste sono alte e a picco sul mare, interrotte unicamente dagli sbocchi dei torrenti, che formano spiagge e calette.

La Gomera insieme a El Hierro, conservano più delle altre “isole sorelle” le tracce delle antiche popolazioni originarie, i “ Bimbaches “, che molti storici considerano provenienti dalle tribù nomadi del Sahara intorno al V secolo a. C.

Gran finale del viaggio a Tenerife, dove saliremo in uno dei punti più spettacolari delle isole Canarie, il leggendario Pico del Teide, per esplorare la caldera immensa del vulcano più alto d’Europa!

Per saperne di più: pagina ufficiale delle Isole Canarie

La Gomera: Garajonay e i suoi leggendari boschi di laurissilva

Il grande tesoro naturale di La Gomera sono le sue foreste di alberi simili all’alloro, lussureggianti e di un verde intenso, che coronano il montuoso centro dell’isola. L’alloro, abbondante milioni di anni fa, si trova ormai in pochissimi posti al mondo. Uno è nelle isole Canarie. E la sua migliore espressione è protetta nei quasi 4.000 ettari di gole scoscese con ruscelli e ripide creste del Parco Nazionale di Garajonay, un luogo dove la natura continua a regnare.

 Accedere al parco è facile grazie ai suoi molteplici ingressi e strade ben attrezzate che lo attraversano. Il centro d’accoglienza Juego de Bolas mostrerà tutto quello che questi boschi, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, hanno da offrire, che è molto. Il passo successivo è quello di indossare calzature e abbigliamento adeguato, e fare una passeggiata attraverso questa giungla innocua ma intrigante, sentire la freschezza del terreno umido e il fruscio delle cime degli alberi che ondeggiano lentamente.

È senza alcun dubbio il luogo che meglio identifica Tenerife. Il Parco Nazionale del Teide è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità nel 2007 per la categoria di Bene Naturale. Gli è stato anche conferito il Diploma Europeo dal Consiglio Europeo e fa parte dei Luoghi Rete Natura 2000. E ragioni per ricevere tali riconoscimenti non gliene mancano. Da una parte, è l’esempio più completo che ci sia di vegetazione del piano supra-mediterraneo. Dall’altra, rappresenta uno dei fenomeni di vulcanismo più spettacolari del mondo intero e, ovviamente, quello di maggior rilievo delle Canarie.

Tenerife: il Parco Nazionale del Teide

Il P.N. del Teide si trova nel centro dell’isola, a un’altitudine media di 2.000 metri, la sua cima con 3.718 metri è il picco più alto della Spagna. Le sue cifre da record includono anche che si tratta del parco nazionale più visitato della Spagna.

Il WWF consiglia questo viaggio perché

Le isole Canarie, grazie ai boschi e alle foreste che possiedono, fanno parte delle “Global 200“, le ecoregioni che contengono la maggior parte della biodiversità del pianeta. Il WWF sta concentrando i suoi sforzi per la salvaguardia di queste aree.

Nonostante le ridotte dimensioni, l’arcipelago delle isole Canarie rappresenta una delle aree  più ricche di biodiversità delle regioni temperate del nostro Pianeta. La biodiversità di queste isole vulcaniche uniche è endemica.  Le isole supportano una vasta gamma di taxa endemici prodotta dai processi evolutivi dovuti all’isolamento. In alcuni taxa, come ad esempio i coleotteri, l’endemicità raggiunge il 70 per cento delle specie autoctone presenti nelle Isole Canarie.

Per come è strutturato e organizzato, l’itinerario consente di assaporare la cucina locale, a cui sono strettamente legati i suoi prodotti, per una alimentazione sana e a Km 0!

Le strutture ricettive in cui sarete ospitati, sono estremamente funzionali al percorso che realizzerete. Appartengono e vengono gestite, da chi abita sul territorio e impiegano mano d’opera locale. La vostra vacanza ha così una ricaduta diretta sull’economia locale.

E’ presente per tutto il viaggio un mediatore culturale che ci farà conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti, favorendo il contatto con le comunità locali.

Gli spostamenti in questa vacanza avverranno utilizzando mezzi di trasporto collettivo, riducendo quindi impatti e inquinamenti provocati dagli spostamenti effettuati con l’automezzo di proprietà di una singola persona.

Sarete voi stessi i protagonisti della vacanza. Con le scelte di acquisto che farete, per i pasti e le vostre varie necessità, beneficerete positivamente e direttamente l’economica locale.

Partecipando a questa vacanza, farete crescere il numero di persone che scelgono una vacanza “ecologica”, sensibilizzando così le amministrazioni pubbliche a investire maggiormente in attività e iniziative di turismo responsabile.

Grazie al materiale che vi verrà fornito per questa vacanza e ai consigli che vi daremo, potrete viaggiare al meglio, conoscere in modo più approfondito il territorio e minimizzare la vostra impronta! Il turismo, secondo i principi del WWF, deve essere informativo e educativo!

Perché l’iscrizione al WWF, compresa nella quota del viaggio, consente alla associazione, tramite il suo network internazionale, di proseguire nei progetti per la tutela della biodiversità del Pianeta!

 

Quando

Dal  30 dicembre  al 7 gennaio 2018

Come

Viaggio di gruppo con guida (min 6 max 12 partecipanti)

Cosa facciamo

Escursioni a piedi di difficoltà medio alta;  enogastronomia canaria, visite naturalistiche e ai borghi storici.

Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati sul ns. catalogo, sul ns. sito o cliccando QUI

Dove dormiamo

Hotel a La Gomera (6 notti); hotel a Tenerife (2 notti)

Pasti inclusi

Prima colazione e cenone di fine anno in ristorante tipico. Tre cene incluse a La Gomera in hotel.

Pasti NON inclusi

Le cene in ristoranti locali (tranne il cenone di capodanno e tre cene a La Gomera) e i pranzi al sacco in corso di escursione

Come si raggiunge

 

Volo A/R da Roma per Tenerife Nord (blocco spazio con Alitalia). Volo da Milano A/R su Tenerife Sud (consigliato il volo diretto della Ryanair; possibili anche altre soluzioni)

 Traghetto A/R per La Gomera con la compagnia Fred Olsen (incluso).

 VOLO DA ROMA BLOCCO SPAZIO CAPODANNO ALITALIA DA ROMA:

 Andata: sabato 30 dicembre 2017

Alitalia AZ46     09:35 FCO Roma Fiumicino – 13:15 TFN Tenerife-Nord

Ritorno: domenica 7 gennaio 2018

Alitalia AZ47     14:05 TFN Tenerife-Nord – 19:30 FCO Roma Fiumicino

 Prezzo: 330,00€ tasse e bagaglio inclusi

 VOLO CONSIGLIATO RYANAIR DA MILANO

Andata: sabato 30 dicembre 2017

Ryanair FR8838     11:50 BGY Milano Bergamo Orio al Serio – 15:25 TFS Tenerife Sud (Reina Sofia)

Ritorno: domenica 7 gennaio 2018

Ryanair FR8839     06:45 TFS Tenerife Sud (Reina Sofia) – 12:10 BGY Milano Bergamo Orio al Serio

 COLLEGAMENTI MARITTIMI INCLUSI:   Compagnia:  FRED OLSEN

30.12.2017   TENERIFE (Los Cristianos) –  LA GOMERA (San Sebastien)

05.01.2017   LA GOMERA (San Sebastien) – TENERIFE (Los Cristianos)

Perché non includiamo il volo?

Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo “prudenziale” che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili. A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viag

Trasporti locali

Pulmino a noleggio per l’intera durata del soggiorno

 Il mezzo noleggiato verrà utilizzato per l’itinerario corrispondente alle escursioni in programma e non oltre. Le persone non partecipanti alle escursioni in programma dovranno provvedere autonomamente agli eventuali trasferimenti necessari.

Il costo del carburante e dei parcheggi NON è compreso nella quota, ed è quindi previsto un fondo cassa iniziale di € 40,00 da pagare alla guida all’arrivo. Il costo effettivo verrà comunicate dalla guida alla fine del viaggio

Abbigliamento e attrezzature

Scarponi da trekking, pile o felpa, giacca a vento antipioggia, abbigliamento comodo, pratico e caldo, borraccia almeno 2 litri, zaino da 25/35 litri, cappellino, occhiali da sole e crema solare protettiva, costume da bagno.

Per altre informazioni generali sull’attrezzatura e sull’abbigliamento clicca QUI

Documenti

Passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio, validi per tutta la durata del viaggio. In caso di carta di identità con validità prorogata si consiglia l’utilizzo del passaporto. Normative specifiche in caso di minori.

Maggiori info su www.viaggiaresicuri.it

Note

Durante il viaggio è previsto un fondo cassa, a copertura delle spese non incluse (carburante, parcheggi, ingressi ecc.)

Per informazioni tel. segreteria viaggi 06 27800984 selezione 50

PROGRAMMA INDICATIVO

1° giorno  Italia – Tenerife – La Gomera

Partenza dall’Italia per Tenerife. Trasferimento al porto De Los Cristianos. Noleggio del minivan, partenza in traghetto per La Gomera. Arrivo, check-in nelle nostre camere, poi cena e relax

2° giorno  La Gomera. Chorros de Epina – Vallehermoso

Passeggiata panoramica nella straordinaria cornice naturalistica della valle di Vallehermoso, seguendo una antica mulattiera che dalle fonti di Epina attraversa l’antico valico di collegamento dell’isola e scende, sempre col mare di fronte, sulle creste dei barrancos fino alla caratteristica cittadina agricola di Vallehermoso.

Dislivello: 600m in discesa– Lunghezza: 6km – Durata: 4:00 ore

3° giorno  Reventòn Oscuro – Alto de Guarajonay – Ermita de Lourdes

Un itinerario ad anello vario e spettacolare, che percorrendo la dorsale dell’isola ci conduce alla montagna più elevata dell’isola, Alto da Guarajonay, che dà il nome all’omonimo Parco Nazionale. Dai suoi 1487 metri, nelle giornate limpide è possibile vedere numerose altre isole delle Canarie e il magnifico vulcano del Teide. Scenderemo poi nel versante del nord, ricoperto di una secolare foresta umida di lauracee, patrimonio Unesco, fino a giungere al piccolo santuario di Ermita de Lourdes, per poi ritornare alla base con una facile mulattiera.

Dislivello: 800m – Lunghezza: 13km – Durata: 6:00 ore

4° giorno  Da Los Hayes ad Arure nella valle del Gran Rey. San Sebastiàn de La Gomera

Oggi percorreremo un sentiero che, partendo da uno dei più sperduti paesini dell’isola, si snoda piacevolmente tra le valli agricole ricoperte di palme per poi immergersi nella magnifica e verdissima foresta di Laurisilva. Ridiscesi poi nel piccolo paese di Arure attraverso la vecchia mulattiera ci fermeremo in una taverna tipica per gustare una cena della tradizione culinaria canariense. Con una facile passeggiata tra la macchia e terrazze coltivate, ritorneremo a Los Hayes. Nel pomeriggio ci sposteremo a San Sebastiàn per un giro nei vicoli della città vecchia.

Dislivello: 300m – Lunghezza: 9km – Durata: 5:00 ore

5° giorno  Giro in barca dell’isola – whale watching. Playa Alojera

Oggi ci dirigeremo al porticciolo di Playa Santiago per imbarcarci per un giro che ci permetterà di scoprire le entusiasmati coste dell’isola…tra falesie a picco sul mare e paesaggi desertici, navigando nelle profonde acque costiere non è raro avvistare cetacei, gruppi di delfini o durante la stagione di passaggio, anche alcune specie di balene. Nel pomeriggio ci sposteremo poi in una delle poche spiagge di sabbia dell’isola, nella sperduta valle di Alojera, per un po’ di relax.

In serata cenone di Capodanno.

6° giorno  Benchijigua – Rocha de Agando – Imada

L’escursione di oggi ci porterà nelle assolate valli del sud, attraverso villaggi abbandonati e antichi insediamenti agricoli, con stupendi panorami sul mare e sulle ardite opere di terrazzamento dei versanti ripidi dei barrancos, i canyon scavati dall’acqua di cui l’isola è ricca. Tra palme e cactus saliremo fino alla dorsale montuosa dell’isola per poi ridiscendere di nuovo a valle e completare l’anello…una delle escursioni più belle e varie dell’isola!

Dislivello: 700m – Lunghezza: 12km – Durata: 6:00 ore

7° giorno  La Gomera – La Cantera. Nel pomeriggio traghetto per Tenerife

 Dopo colazione breve escursione verso la spiaggia de la Cantera, su un sentiero che scende i fianchi delle coste rocciose dell’Isola, per goderci un tratto di costa dell’isola davvero speciale!

Dislivello: 300mLunghezza: 6km – Durata: 3:00 ore

Nel pomeriggio trasferimento al porto, partenza con traghetto per Tenerife (Los Cristianos).

Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

8° giorno   Tenerife – Paesaje Lunar del Teide – Teleferica del Teide

 Al mattino trasferimento sul Teide per esplorare, con una facile escursione, l’immensa caldera del Vulcano più alto d’Europa. Percorreremo a piedi un sentiero che ci porterà a scoprire i paesaggi di roccia alla base del vulcano, talmente straordinari da essere stati definiti Paesaje Lunar! Salita al Pico del Teide con la teleferica.

Dislivello: 250m – Lunghezza: 4km – Durata: 2:30 ore

 

9° giorno TENERIFE/ITALIA

Dopo colazione in base all’ orario di partenza dei voli di rientro, trasferimento in aeroporto.

NOTA  Le escursioni e le attività previste nel programma potranno subire variazioni in base alle condizioni del tempo atmosferico previsto o in atto, per motivi logistici, di sicurezza e di qualunque altra valutazione in base all’insindacabile giudizio della guida.

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description