Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Naturalisti in fattoria

.

Borgo Cerquelle è un antico borgo contadino recuperato da un gruppo di amici per coltivare la terra e allevare animali, lontano dallo stress della città. Ma è anche il luogo ideale per chi vuole riposarsi, divertirsi, conoscere… e per chi è alla ricerca del benessere naturale ! Qui infatti i principi dell’ecologia sono applicati nella coltivazione, nell’allevamento e nella gestione turistica. Un soggiorno a Borgo Cerquelle vi permetterà di assistere e partecipare alle attività dell’agriturismo , ad esempio curando l’orto, accudendo gli animali, raccogliendo la legna e accendendo il fuoco. Oppure potrete visitare il piccolo museo della civiltà contadina , fare passeggiate per i vialetti e i sentieri che attraversano il borgo, gli orti e i boschetti che lo circondano; per i più intraprendenti le passeggiate si spingeranno fino al ruscello , per poi fare un bagno rigenerante nell’acqua fresca e cristallina. In ogni caso: tanto, tanto relax !

Dove

A Pontelandolfo (Benevento), nell’Oasi WWF del Lago di Campolattaro.

Alloggio

Borgo Cerquelle è costituita da case rurali in pietra edificate tra la fine del ‘600 e gli inizi del ‘900, caratterizzate da portali, scale, loggette ed archi tipici dell’architettura contadina locale. Il suo recupero è stato realizzato sulle testimonianze degli anziani che vi vissero e applicando le stesse tecniche tradizionali con cui fu costruito. La denominazione “Cerquelle” (giovani querce) nasce da “cerque”, nome dialettale delle querce, che da sempre caratterizzano la contrada. Le camere sono termoriscaldate, hanno servizi ed ingressi indipendenti, e sono arredate con letti matrimoniali a cui si possono aggiungere letti singoli e culle. La cucina propone i piatti stagionali della tradizione locale nel rispetto della moderna scienza dell’alimentazione. Gli ingredienti provengono dalle nostre coltivazioni biologiche e dai contadini del posto.

Borgo Cerquelle è un antico borgo contadino recuperato da un gruppo di amici per coltivare la terra e allevare animali, lontano dallo stress della città. Ma è anche il luogo ideale per chi vuole riposarsi, divertirsi, conoscere… e per chi è alla ricerca del benessere naturale! Qui infatti i principi dell’ecologia sono applicati nella coltivazione, nell’allevamento e nella gestione turistica. Un soggiorno a Borgo Cerquelle vi permetterà di assistere e partecipare alle attività dell’agriturismo, ad esempio curando l’orto, accudendo gli animali, raccogliendo la legna e accendendo il fuoco. Oppure potrete visitare il piccolo museo della civiltà contadina, fare passeggiate per i vialetti e i sentieri che attraversano il borgo, gli orti e i boschetti che lo circondano; per i più intraprendenti le passeggiate si spingeranno fino al ruscello, per poi fare un bagno rigenerante nell’acqua fresca e cristallina. In ogni caso: tanto, tanto relax!

Dove

A Pontelandolfo (Benevento), nell’Oasi WWF del Lago di Campolattaro. 

Alloggio

 Borgo Cerquelle è costituita da case rurali in pietra edificate tra la fine del ‘600 e gli inizi del ‘900, caratterizzate da portali, scale, loggette ed archi tipici dell’architettura contadina locale. Il suo recupero è stato realizzato sulle testimonianze degli anziani che vi vissero e applicando le stesse tecniche tradizionali con cui fu costruito. La denominazione “Cerquelle” (giovani querce) nasce da “cerque”, nome dialettale delle querce, che da sempre caratterizzano la contrada. Le camere sono termoriscaldate, hanno servizi ed ingressi indipendenti, e sono arredate con letti matrimoniali a cui si possono aggiungere letti singoli e culle. La cucina propone i piatti stagionali della tradizione locale nel rispetto della moderna scienza dell’alimentazione. Gli ingredienti provengono dalle nostre coltivazioni biologiche e dai contadini del posto.

Passeggiando tra gli orti, i prati e i boschetti di Borgo Cerquelle ritroveremo il benessere che solo la natura ci può dare: circondati dal profumo di piante e fiori, ascolteremo il soffio del vento, il canto degli uccelli e il gorgogliare dell’acqua; ammireremo il tramonto del sole (e, per i più mattinieri, anche il suo sorgere!), la luna e il cielo stellato; accarezzeremo pecorelle, asinelli e tranquilli cavalli e giocheremo con cani e gatti. Ma prima di tutto, inizieremo la giornata con un risveglio energico, grazie a massaggi, ginnastica dolce e respirazione profonda con il sistema dell’aikido!

Ecco cosa potremo fare durante il nostro soggiorno:

Visita del borgo contadino, dall’architettura semplice e funzionale di chi viveva secondo natura, durante la quale svolgeremo lavori agricoli e ci occuperemo degli animali;

Incontro con gli animali della fattoria per imparare il loro linguaggio e per avvicinarci a loro senza spaventarsi, né spaventarli;

Trekking in compagnia di asini e cavalli;

Corsi di cucina tradizionale per preparare pane, pasta, pizze e biscotti macinando il grano e impastando la farina;

Escursioni al ruscello (in cui ci si potrà anche fare il bagno!) tra boschi e pascoli, per ammirare muschi e licheni e scoprire la vita del bosco seguendo i sentieri degli antichi briganti;

Birdwatching all’Oasi WWF del Lago di Campolattaro per ammirare aironi e cormorani;

Laboratorio di ceramica per imparare come viene lavorata e decorata l’argilla;

Scoperta delle piante officinali e del loro utilizzo nella preparazione di tisane;

Grigliate all’aria aperta, dove saremo noi ad accendere il fuoco;

Visita del piccolo museo della civiltà contadina, alla scoperta delle testimonianze degli antichi abitanti del borgo.

E di sera, davanti al camino d’inverno e sotto le stelle d’estate, ci racconteremo storie di streghe e di briganti e giocheremo a tressette, scopone e morra. Il tutto accompagnato da vino genuino e calde tisane.

Spostandosi da Borgo Cerquelle potremo visitare Pontelandolfo, Benevento, Telese, Pietrelcina, Solopaca, Guardia Sanframondi, Morcone, Cerreto e Pietraroja.

Ambiente e Località

Borgo Cerquelle si trova a circa 600 m s.l.m., circondato da colline e vallate coperte di uliveti, pascoli e boschi. In pochi minuti si raggiunge il ruscello Lente, in cui è possibile fare il bagno. Il territorio circostante rientra nella Zona di Protezione Speciale del Massiccio del Matese. Sono presenti diversi rilievi intorno ai 1000 m con grotte, monoliti e sculture naturali; torrenti con cascate, forre e inghiottitoi; le sorgenti sono più di una dozzina. I vicini boschi di faggi, castagni e querce sono ricchi di asparagi, funghi, more e fragoline. Nelle vicinanze sono facilmente individuabili upupe, merli, picchi, gazze, poiane, falchi, gufi, civette, allocchi, rane, rospi, bisce dal collare, cervoni, ghiri, ricci, tassi, martore, donnole, faine e volpi. In breve tempo è possibile raggiungere diverse località di grande valore naturalistico: le Oasi WWF di Campolattaro (10 km), di Guardiaregia (40 km) e di Pannarano (50 km), i Parchi Regionali del Matese (35 km) e Taburno-Camposauro (40 km).

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description