Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO. Liberi e selvaggi: Capodanno nel Parco!

Il parco più famoso d’Italia: il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, nel cuore dell’Appennino più selvaggio, è un modello per la conservazione della natura e per la difesa dell’ambiente;affascina tutti coloro che lo visitano.

Ed è qui,tra le cime impervie, le fitte foreste di faggio e le bianche rocce calcaree, che trova ancora rifugio l’orso bruno marsicano, rara e preziosa perla della fauna italiana che vive indisturbato insieme a lupi, linci, camosci e aquile reali.

In questi quattro giorni che passeremo insieme cercheremo di scoprire qualcosa di più su questi affascinanti animali, e ci dedicheremo  alla scoperta della fauna, seguendo le tracce di alcuni fra i più famosi abitanti del parco.

Non mancheranno infine le visite ai deliziosi centri storici di queste straordinarie terre marsicane.

 

 

Il WWF consiglia questo viaggio perché:

Il bacino del Mediterraneo, che comprende il Parco nazionale d’Abruzzo, è uno 35 “Priority Places” del Pianeta, di importanza fondamentale per il WWF per la sopravvivenza nostra e della biodiversità della Terra.

– L’itinerario attraversa il Parco nazionale d’Abruzzo, area protetta storica italiana, località di pregio dal punto di vista naturalistico-ambientale e storico-etnografico, e favorisce quindi un interessante approccio al territorio nella sua complessità. Proprio nel Parco d’Abruzzo il WWF avvio l’Operazione San Francesco, una delle attività d conservazione meglio riuscite in Italia che ha consentito la salvaguardia del lupo in Italia.

– Il Parco nazionale d’Abruzzo ha ottenuto la Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette (CETS), uno strumento assimila­bile ad un percorso di certificazione, che permette una migliore gestione delle aree protette per lo sviluppo del turismo sostenibile.

– Per come è strutturato e organizzato, l’itinerario consente di assaporare la cucina locale, a cui sono strettamente legati i suoi prodotti, per una alimentazione sana e a Km 0!

– E’ presente per tutto il viaggio una guida/mediatore culturale che ci farà conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti, favorendo il contatto con le comunità locali.

– Gli spostamenti in questa vacanza avverranno a piedi e utilizzando mezzi di trasporto collettivo, riducendo quindi impatti e inquinamenti provocati dagli spostamenti effettuati con l’automezzo di proprietà di una singola persona.

– Sarete voi stessi i protagonisti della vacanza. Con le scelte di acquisto che farete, per i pasti e le vostre varie necessità, beneficerete positivamente e direttamente l’economica locale.

– Partecipando a questa vacanza, farete crescere il numero di persone che scelgono una vacanza “ecologica” , sensibilizzando così le amministrazioni pubbliche a investire maggiormente in attività e iniziative di turismo responsabile.

– Grazie al materiale che vi verrà fornito per questa vacanza e ai consigli che vi daremo, potrete viaggiare al meglio, conoscere in modo più approfondito il territorio e minimizzare la vostra impronta! Il turismo, secondo i principi del WWF, deve essere informativo e educativo!

– Perché l’iscrizione al WWF, compresa nella quota del viaggio, consente alla associazione, tramite il suo network internazionale, di proseguire nei progetti per la tutela della biodiversità nel Mediterraneo!

Come
Viaggio di gruppo con guida (min. 6 max. 15 partecipanti)

Cosa facciamo
escursioni a piedi di difficoltà media;visite di borghi tipici; avvistamento di animali

Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati sul ns. catalogo, sul ns. sito o cliccando QUI

Dove dormiamo

Hotel 3 stelle a Barrea

Pasti 

Colazioni e cene in albergo (incluse), pranzi al sacco (inclusi); bevande incluse (1/2 acqua minerale; ¼ vino)

Abbigliamento e Attrezzatura

Scarponi da trekking, giacca antipioggia, abbigliamento pesante, guanti, ghette, cappello lana, occhiali da sole, borraccia, zaino da escursioni, binocolo, macchina fotografica.

Per altre informazioni generali sull’attrezzatura e sull’abbigliamento clicca QUI

Come si raggiunge

Mezzi propri o mezzi pubblici; prevista anche una partenza di gruppo in minivan da Roma (con supplemento, da valutare una volta raggiunto il numero delle persone che ne vogliono usufruire)

Trasporti locali

Pulmino a noleggio condotto dalla nostra guida per tutta la durata del viaggio

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno       IN VOLO LUNGO IL LAGO

Ritrovo dei partecipanti in hotel a Barrea, sistemazione nelle camere e partenza per una traversata in direzione del lungo lago di Barrea, da Civitella a Colle Ciglio.

Al termine dell’escursione, rientro in albergo per la cena e pernottamento.

Dislivello: 200m – Lunghezza: 5km – Durata: 4 ore

2° giorno       IL MOSAICO DELLA BIODIVERSITÀ

Dopo colazione, partenza per l’escursione di un’intera giornata lungo il tratturo della Camosciara, da Civitella Alfedena all’anfiteatro della Camosciara, passando per Colle Jajacque per arrivare fino al Rifugio Belvedere della Liscia. Tipologia percorso: andata e ritorno.

Rientro in albergo nel tardo pomeriggio, cena e pernottamento.

Dislivello: 450m – Lunghezza: 13km – Durata: 7 ore

3° giorno LAGO VIVO

Il sentiero che percorreremo per raggiungere il lago è uno dei più belli del Parco. Oltre alle belle faggete che si attraversano, la peculiarità dell’escursione è il lago, essendo questo il solo di origine naturale dell’area protetta. Effettueremo l’escursione nel periodo in cui il panorama qui è più spettacolare per il contrasto tra i monti innevati.

Dislivello: 500m – Lunghezza: 12km – Durata: 6 ore

4° giorno LA VAL FONDILLO FINO ALLA GROTTA DELLE FATE

La Val Fondillo, ampia, dolce e verdeggiante, ricorda quasi gli ambienti Alpini. Un Luogo incantevole dove camminare e scoprire insieme i segreti del parco. Tra ampie radure, boschi secolari, torrenti dalle acque limpidissime e fresche sorgenti, ci inoltreremo fino a raggiungere la misteriosa e suggestiva Grotta delle Fate. Note: parcheggio custodito a pagamento 2,00 euro.

Dislivello: 350m – Lunghezza: 10km – Durata: 5 ore

5° giorno       CHIARE, FRESCHE E DOLCI ACQUE

Dopo colazione, partenza per un’escursione che ci porterà verso la Valle dell’Aruccia, dove il bosco improvvisamente si apre per lasciare spazio a una piccola radura circondata dalle acque limpide e impetuose del Rio Torto. Tipologia percorso: andata e ritorno.

Al termine dell’escursione, rientro verso i luoghi di provenienza.

Dislivello: 200m – Lunghezza: 10km – Durata: 3.30 ore

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description