Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO Natura, vestigia della Grande Guerra e delizie gastronomiche

Tre giorni nel cuore del settore lombardo del Parco Nazionale dello Stelvio, il più grande dei parchi storici italiani, che si estende nel cuore delle Alpi Centrali.

L’ambiente che ci ospita comprende tipiche vallate modellate dall’azione dei ghiacci e delle acque che discendono dal possente massiccio montuoso dell’Ortles-Cevedale e il paesaggio è formato da maestose creste, rigogliose foreste, verdeggianti praterie d’alta montagna solcate da spumeggianti torrenti che sgorgano dai ghiacciai perenni, che avremo modo di vedere da ben vicino grazie alle nostre escursioni.

Il parco è anche riccamente popolato dalla caratteristica fauna alpina e, con un po’ di fortuna, potremo ammirare qualche bell’esemplare, soprattutto nella pittoresca e tranquilla Val Zebrù. Avremo l’occasione di salire su fantastiche cime di 3000m, con uno sforzo contenuto, ma grandi soddisfazioni…

E cosa c’è di meglio dopo le escursioni del godersi tutti i benefici di un accogliente centro benessere? Il nostro hotel ne mette uno a vostra disposizione, per il relax quotidiano, e un fantastico pomeriggio alle storiche Terme di Bormio, sarà la ciliegina sulla torta del nostro viaggio: i Bagni Vecchi sono davvero unici, sia per l’acqua termale che per la magnifica struttura, che ci regala un vero e proprio tuffo nella storia lunga duemila anni di questi luoghi d’incanto. Un’esperienza da fare almeno una volta nella vita!

C’è poi la ricchezza culturale della valle, che ci aspetta con i piccoli musei e il centro storico di Bormio, con i suoi palazzetti medievali, le chiesette, le case caratteristiche e cantine del famoso amaro Braulio, che sono un piccolo, antico labirinto sotto il suolo del centro storico: fatto con erbe di montagna di più di cento anni, l’amaro è la bevanda-simbolo dell’Alta Valtellina.

Altro tocco enogastronomico: i formaggi d’alpeggio e i gustosissimi pizzoccheri!

Quando 

Dal 10 al 12 giugno, dall’8 al 10 luglio; dal 13 al 15 agosto (3 giorni / 2notti)

Come

Viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 6 max. 15 partecipanti)

Cosa facciamo       

Escursioni a piedi di   difficoltà medio alta ; relax in centro benessere e alle Terme; conoscenza della cultura e dell’enogastronomia locale.

Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati sul ns. catalogo, sul ns. sito o cliccando QUI

Dove dormiamo

Hotel

Pasti inclusi  

Colazioni e cene in hotel

Pasti NON inclusi      

Pranzi al sacco autogestiti o in rifugio

Come si raggiunge   

Mezzi propri

Trasporti locali         

Mezzi propri

NOTA TRASPORTI 

È possibile usufruire del servizio di trasporto con conducente, partendo da Milano (Stazione Centrale) e per tutta la durata del viaggio.

Supplemento per il servizio, con pulmino privato (minimo 6 persone): su richiesta.

Possibilità di usufruire del servizio con auto privata per gruppi di numero inferiore; prezzo su richiesta.

Costi di pedaggi e di carburante non inclusi, da pagare al momento con cassa comune.

Abbigliamento e Attrezzatura         

Abbigliamento comodo, a strati, adeguato per fresche o calde temperature diurne e fresche serate. Scarponi da trekking, zaino 30-35 litri, borraccia per due litri, equipaggiamento antipioggia, crema solare, cappellino e occhiali da sole, costume da bagno, torcia elettrica.

Per altre informazioni generali sull’attrezzatura e sull’abbigliamento clicca QUI

Per informazioni tel. segreteria viaggi 06 27800984 selezione 50

PROGRAMMA INDICATIVO

1° giorno        La panoramica di Santa Caterina e gli alpeggi dell’Ables

Arriviamo a Santa Caterina e ci immergiamo subito nell’atmosfera montana con la nostra prima escursione che si offre una bella panoramica sulla valle e sul paese, oltre che una piacevole immersione nei boschi e nei pascoli che sovrastano il piccolo borgo. Nostra meta è l’agriturismo Ables, dove potremo gustare alcuni dei prodotti tipici della zona, che la famiglia che ci ospita lavora ancora nel segno della tradizione.

In serata, cena in hotel e pernottamento.

Durata: 3,5 ore; Dislivello: 600m; lunghezza: 8km

2° giorno        Il giro della La Val Zebrù, la casa di molte specie faunistiche del parco.

Una magnifica escursione lungo tutta la Val Zebrù, ai piedi dell’omonimo monte, costeggiando il bel torrente, fra fitti boschi, valloni, e terrazzi verdi con caratteristiche baite. Se saremo fortunati potremo ammirare splendidi esemplari di ungulati – cervi, camosci e caprioli – e il maestoso gipeto, recentemente reintrodotto nel parco. Una giornata nel cuore delle Alpi e del Parco!

Cena e pernottamento.

Durata: 7 ore; Dislivello: 830m; lunghezza: 18km

3° giorno        Al rifugio Branca, ai piedi del ghiacciaio Forni, fra i resti della Grande Guerra

Oggi ci incamminiamo sul bel sentiero glaciologico che, facile ma assolutamente affascinante, ci porta, con splendidi panorami sul ghiacciaio dei Forni e attraverso ponti tibetani, fino al rifugio Branca. E’ un percorso ad anello, lungo il quale ci sentiremo un po’ come i nostri soldati alpini, che qui hanno vissuto e combattuto, come testimoniano fortini e resti della Prima Guerra Mondiale che troviamo lungo il percorso. Una giornata appagante sotto molti punti di vista!

Durata: 5 ore; Dislivello: 480m; lunghezza: 8,5km

Nel pomeriggio, ci avviamo verso le città di provenienza, non senza fermarci per una piacevole passeggiata nel centro storico di Bormio, fatto di viuzze e chiesette, e per visitare le cantine del famoso Amaro Braulio, una “chicca” nel sottosuolo del centro del paese.

Rientro alla città di provenienza.

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description