Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Portofino, un paradiso tra terra e mare

Il Parco di Portofino offre scorci panoramici di rara bellezza. Si può arrivare a scoprire i borghi marinari che si estendono sul litorale, ricchi di arte e storia, o scegliere di ricercare le baie più accattivanti e riservate. La presenza umana si manifesta sia nelle secolari opere e coltivazioni realizzate, quali muretti a secco e terrazzamenti necessari per le coltivazioni degli orti e soprattutto dell’ulivo, che caratterizzano tutt’ora il paesaggio; sia nella presenza di piccoli borghi e paesi, incastonati nel paesaggio naturale, oltre ai mulini e frantoi nella Valle dei Mulini.

Portofino e il suo promontorio  inoltre ospitano una notevole varietà di specie animali e floristiche, importanti testimonianze storico-architettoniche e offre ai visitatori spettacolari scorci, celebri in tutto il mondo.

Questo paradiso per tutti gli amanti dell’escursionismo, si snoda su 80 km di sentieri segnati che ricoprono un’area di circa 1500 ettari di territorio, con scorci panoramici di rara bellezza.

Percorreremo i sentieri più belli del Parco, partendo dalla splendida baia di San Fruttuoso, una perla incastonata in una profonda insenatura nella frastagliata costa del Monte di Portofino, raggiungibile soltanto a piedi o dal mare.

Raggiungeremo l’inizio dei sentieri con il battello, il che renderà il nostro viaggio ancora più interessante, grazie alla differente visione del territorio che scopriremo

 

 

Il WWF consiglia questo viaggio perché:

Il bacino del Mediterraneo è uno 35 “Priority Places” del Pianeta, di importanza fondamentale per il WWF per la sopravvivenza nostra e della biodiversità della Terra.

Il WWF ha un proprio Programma Mediterraneo, particolarmente impegnato a lavorare sulla tutela del mare e delle coste del Mare Nostrum.

Il WWF ha lavorato alacremente per la creazione dell’area protetta a Portofino.

Partecipando a questo viaggio offrirai, tra l’altro, un tuo diretto contributo alla valorizzazione di questa area in chiave turistica, utile per fare comprendere alle comunità locali e alla classe politica locale e nazionale, l’importanza di mantenere integro il territorio e i benefici che  possono derivare da una  attiva politica di salvaguardia della Natura.

Per come è strutturato e organizzato, l’itinerario consente di assaporare la cucina locale, a cui sono strettamente legati i suoi prodotti, per una alimentazione sana e ispirata a Km 0!

E’ presente per tutto il viaggio un mediatore culturale che ci farà conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti, favorendo il contatto con le comunità locali.

Gli spostamenti in questa vacanza avverranno a piedi e utilizzando mezzi di trasporto collettivo, riducendo quindi impatti e inquinamenti provocati dagli spostamenti effettuati con l’automezzo di proprietà di una singola persona.

Sarete voi stessi i protagonisti della vacanza. Con le scelte di acquisto che farete, per i pasti e le vostre varie necessità, beneficerete positivamente e direttamente l’economica locale.

Partecipando a questa vacanza, farete crescere il numero di persone che scelgono una vacanza “ecologica”, sensibilizzando così le amministrazioni pubbliche a investire maggiormente in attività e iniziative di turismo responsabile.

Grazie al materiale che vi verrà fornito per questa vacanza e ai consigli che vi daremo, potrete viaggiare al meglio, conoscere in modo più approfondito il territorio e minimizzare la vostra impronta! Il turismo, secondo i principi del WWF, deve essere informativo e educativo!

Perché l’iscrizione al WWF, compresa nella quota del viaggio, consente alla associazione, tramite il suo network internazionale, di proseguire nei progetti per la tutela della biodiversità nel Mediterraneo!

Quando

Dal  12 al 15 Ottobre 2017  (4 giorni, 3 notti)

Come

Viaggio di gruppo con guida (min.6, max 15 partecipanti)

Cosa facciamo

Escursioni a piedi di difficoltà medio-facile; escursioni con ampie viste sul mare; visite a borghi e villaggi.
Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati QUI.

Dove dormiamo

Albergo

Pasti inclusi

Prima colazione in albergo.

Pasti NON inclusi

Pranzi al sacco autogestiti; cene a carico dei partecipanti.

Come si raggiunge

Mezzi privati, mezzi pubblici

Trasporti locali

Battello di linea e Bus di linea (non inlcusi)

Attrezzatura

Scarponi da trekking, giacca a vento antipioggia, abbigliamento comodo, cappello, occhiali da sole, crema solare protettiva, borraccia (capiente!) e zaino da 30/40 litri, macchina fotografica e binocolo.
Per altre informazioni generali sull’attrezzatura e sull’abbigliamento clicca QUI

Per informazioni tel. segreteria viaggi 06 27800984 selezione 50

PROGRAMMA INDICATIVO

1° giorno         SANTA MARGHERITA LIGURE

Arrivo dei partecipanti a Santa Margherita Ligure nel primo pomeriggio. Sistemazione in hotel e visita della cittadina, denominata La Perla del Tigullio. Possibilità di spostarsi con bus di linea a Portofino, per godere del panorama notturno del meraviglioso borgo.

Rientro in hotel e pernottamento.

2° giorno         DA SANTA MARGHERITA LIGURE AL SANTUARIO DI SAN FRUTTUOSO

Traghetto da Santa Margherita Ligure all’Abbazia di San Fruttuoso (ore 10:15 -11:00). Visita dell’Abbazia, situata a Capodimonte, in una profonda insenatura della frastagliata costa del Monte di Portofino. Un piccolo gioiello che ha una storia molto antica e che è stato generosamente donato al FAI.

Dislivello: 250m– Lunghezza: 8 km – Durata: 4 ore

3° giorno         DA SAN FRUTTUOSO A CAMOGLI

Traghetto da Santa Margherita Ligure all’Abbazia di San Fruttuoso (10.15 – 11:00) Si percorre il sentiero San Fruttuoso/Batterie/San Rocco/Camogli. E’ l’itinerario più affascinante del Promontorio: la costa a falesia precipita nel mare trasparente; in alcuni tratti iI sentiero è estremamente esposto, ma le catene ancorate alla roccia rendono sicuro e affascinante il tragitto. Il percorso permette di ammirare tutto il Golfo Paradiso fino a Genova, e la sottile lingua rocciosa di Punta Chiappa. Ritorno a Santa Margherita Ligure con bus di linea. Cena libera. Rientro in hotel, pernottamento

Dislivello: 250m – Lunghezza: 7 km – Durata: 4:30 ore

4° giorno         DA S. MARGHERITA LIGURE A PARAGGI/ RIENTRO NEI LUOGHI DI PROVENIENZA

Sentiero da S. Margherita Ligure/Valle dei Mulini/Paraggi. Il percorso offre un meraviglioso panorama sul Golfo del Tigullio, nel tratto di costa tra Punta Pedale e Punta Cervara. Nella Valle dei Mulini l’itinerario segue il corso del torrente, e incontreremo oltre 20 tra mulini e frantoi. Visita all’Abbazia di Cervara, splendida con tutto il fascino e il mistero del tempo che scorre, sempre diverso eppure sempre uguale, un tempo eterno in equilibrio tra sacro e profano. Ritorno con bus di linea a Santa Margherita Ligure. Fine dei servizi e rientro nei luoghi di provenienza

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description