Tel: +39 02 831331 turismo@wwf.it

 

Nella natura selvaggia del Sudafrica

Sudafrica: la potenza della natura, il fascino della ricerca degli animali, i trekking nei sentieri meno esplorati, la storia e la cultura di un Paese dipinta su scenari mozzafiato.

Il Sudafrica riprende lo spirito autentico dell’Africa più profonda e lo unisce alla cortesia ed alla qualità dell’ospitalità di un popolo in pieno sviluppo. Inizieremo il nostro viaggio da Cape Town, saliremo sulla Table Mountain per vedere il panorama della città, e ci sposteremo per escursioni giornaliere fino a raggiungere la “fine del mondo”, il Capo di Buona Speranza. Ci sposteremo poi sulla costa meridionale per dedicarci alla ricerca della balena franca australe e del magnifico squalo bianco, per poi spostarci con un breve volo verso Johannesburg a nord nel Blyde River Canyon, in cui cammineremo circondati da foreste e cascate nascoste. Gran finale del viaggio completamente dedicato agli animali della savana africana, con giornate di safari nel Kruger National Park alla ricerca dei “Big 5” e di tutti gli altri abitanti del parco, dove divertimento e incontri inaspettati renderanno sempre più difficile il ritorno alla normalità.

Il WWF consiglia questo viaggio perché:

Il Sud Africa ospita ben sei ecoregioni (Agulhas Current, Benguela Current, Cape Rivers and Streams, Drakensberg Montane Shrublands and Woodlands, Fynbo, Namib-Karoo-Kaokeveld Deserts) tra le 238 aree del Pianeta, identificate dal WWF, che ospitano una biodiversità altamente rappresentativa della Terra.

• Nel corso del viaggio saranno osservate alcune delle specie considerate prioritarie dal WWF, come balene e delfini, squali, elefanti e rinoceronti, su cui si concentrano gli sforzi di conservazione del WWF.

• L’itinerario attraversa ben sei importanti aree protette: il Parco Nazionale Kruger, il West Coast National Park, la Timbavati Game Reserve, il Table Mountain National Park, la Blyde River Canyon Natural Reserve, località di pregio dal punto di vista naturalistico-ambientale e storico-etnografico e favorisce un interessante approccio al territorio nella sua complessità.

• Questo viaggio è certificato come viaggio di Turismo Responsabile, in quanto WWF NaTuRe è uno operatore (il primo in Italia) certificato da Travelife , struttura indipendente che certifica secondo i criteri del Global Sustainable Tourism Council , organismo creato dall’UNEP (il programma ambiente delle Nazioni Unite) e dall’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo).

• Questo viaggio è coerente con i criteri della Carta di Qualità del Turismo Responsabile del WWF .

• Le strutture ricettive in cui sarete ospitati, sono estremamente funzionali al percorso che realizzerete. Appartengono e vengono gestite, da chi abita sul territorio e impiegano mano d’opera locale. La vostra vacanza ha così una ricaduta diretta sull’economia locale.

• Gli spostamenti in questa vacanza avverranno utilizzando mezzi di trasporto collettivo, riducendo quindi impatti e inquinamenti provocati dagli spostamenti effettuati con l’automezzo di proprietà di una singola persona.

• Sarete voi stessi i protagonisti della vacanza. Con le scelte di acquisto che farete, per i pasti e le vostre varie necessità, beneficerete positivamente e direttamente l’economica locale.

• Partecipando a questa vacanza, farete crescere il numero di persone che scelgono una vacanza “ecologica”, sensibilizzando così le amministrazioni pubbliche a investire maggiormente in attività e iniziative di turismo responsabile.

• E’ presente per tutto il viaggio un mediatore culturale che ci farà conoscere il territorio in tutti i suoi aspetti, favorendo il contatto con le comunità locali.

• Grazie ai consigli che vi daremo, potrete viaggiare al meglio, conoscere in modo più approfondito il territorio e minimizzare la vostra impronta! Il turismo, secondo i principi del WWF, deve essere informativo e educativo!

• Perché l’iscrizione al WWF, compresa nella quota del viaggio, consente alla associazione, tramite il suo network internazionale, di proseguire nei progetti per la tutela della biodiversità del Pianeta!

Quando

Dal 3 al 18 giugno 2017; dal 30 luglio al 14 agosto 2017; dal 13 al 28 agosto 2017

Come

Viaggio di gruppo con guida Four Seasons e guida locale (min. 5 max. 7 partecipanti)

Guide

Riccardo Giordano / Andrea Giorgi

Cosa facciamo

Trekking nei parchi e nelle riserve di difficoltà medio facile; trekking urbani a Città del Capo; whale watching e shark cage; safari nel Kruger National Park.
Dettagli sulla scala di difficoltà sono riportati sul ns. catalogo, sul ns. sito o cliccando QUI

Dove dormiamo

Guesthouse 4 stelle a Cape Town; hotel con vista sulla baia delle balene a Hermanus; luxury hotel green a Cape Town Airport; appartamenti in villaggio a Graskop; rest camp dentro il Parco Kruger; lodge tendato con servizi privati nella riserva privata Timbavati.

Pasti

Colazione a Cape Town e Hermanus; pensione completa nella riserva private; solo pernottamento a Graskop e nel Parco Kruger.

Costi dei pasti:

  • Pranzi al sacco per le escursioni: circa 6/8€
  • Cene in ristoranti: circa 15€ (se si beve il vino va aggiunto)

Perché non includiamo i pasti?

Una delle caratteristiche del tour è anche la possibilità di fare un vero percorso culinario all’interno dei ristoranti locali (che abbiamo selezionato con molta attenzione), dove si mangia benissimo ed in modo sempre differente. Inoltre, il Sudafrica è famoso nel mondo, a ragione, per la qualità dei suoi vini. Fare turismo con noi vuol dire anche uscire dagli schemi classici, per un approccio più vero ai Paesi che visitiamo.

Tanto per avere un’idea del valore che diamo alla parte culinaria, ecco alcuni esempi dei ristoranti dove mangeremo:

–                Cape Town/Hout Bay: ristorante di pesce in un vecchio faro sul porto;

–                Cape Town Centro: cena al Waterfront, dove si è fatta la storia del Sudafrica;

–                Cape Town/Hout Bay: si mangia dentro una riproduzione di una antica barca, fra reperti storici di epoca antica;

–                Hermanus: ristorante di pesce sulla baia delle balene, con pesce cucinato e portato direttamente nelle padelle!

–                Hermanus: da Fabio’s, uno dei primi ristoranti italiani in Sudafrica, anche questa un’esperienza da fare (non siamo di quelli che pretendono 16 giorni di cucina locale, anche questo è parte del Sudafrica e poi il ristorante è ottimo!);

–                West Coast National Park: ristorante all’interno di un’antica fattoria boera, ancora arredata con i mobili originali, per mangiare il boboti, l’antico pasto dei boeri!

–                Cape Town Airport: ristorante all’interno dell’hotel Verde, il primo ed unico hotel totalmente ecosostenibile del Sudafrica;

–                Graskop: un solo ristorante nel villaggio ma ottimo! Cucina Sudafricana e del Mozambico, altissima qualità in un posto che sembra uscito dalle favole.

Come si raggiunge

Volo di linea dall’Italia per Johannesburg (non incluso)

Volo aereo interno da Città del Capo a Johannesburg (non incluso)

Perché non includiamo il volo?

Perché come forse sai le tariffe aeree cambiano continuamente, e chi prima prenota meno paga. Per includerlo, dovremmo calcolare un costo “prudenziale” che ti impedirebbe di usufruire della miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione. Per questo preferiamo lasciarti libero di accedere alle migliori condizioni possibili. A richiesta, possiamo comunque proporti e prenotare la soluzione più conveniente disponibile per il tuo viaggio.

 

 

Speciale voli 30 luglio-14 agosto & 13- 28 agosto

Volo Egyptair da Roma e Milano per Johannesburg
Blocco spazio Four Seasons: conferma immediata a tariffa garantita
(fino ad esaurimento posti)

DA ROMA
Andata:
MS792 Fiumicino – Il Cairo 1400 1710
MS839 Il Cairo – Johannesburg 2310 0710 (giorno successivo)
Ritorno:
MS840 Johannesburg – Il Cairo 2145 0535 (giorno successivo)
MS791 Il Cairo – Fiumicino 0940 1300

DA MILANO
Andata:
MS706 Malpensa – Il Cairo 1750 2130
MS839 Il Cairo – Johannesburg 2310 0710 (giorno successivo)
Ritorno:
MS840 Johannesburg – Il Cairo 2145 0535 (giorno successivo)
MS703 Il Cairo – Malpensa 0925 1330

Costo 895,00€ (tasse e bagaglio inclusi) + 20,00€ spese di emissione

Volo interno da Città del Capo a Johannesburg (non incluso).
South African Airways o con Kulula Airlines: costo: circa 150,00€ (a/r tasse incluse).

Trasporti locali

Con pulmino privato o automobili a noleggio per tutta la durata del viaggio.

Attrezzatura

Abbigliamento adatto sia al trekking che alle camminate in città, scarponi da trekking, scarpe comode da passeggio, zaino 30-50 litri con copertura anti-pioggia, equipaggiamento anti-pioggia, borraccia, occhiali da sole, cappello, crema solare, binocolo, macchina fotografica (se possibile con lo zoom), asciugacapelli, repellente per le zanzare, pail. Indumenti pesanti soprattutto nella parte a sud (è inverno).

Documenti

Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua. Normative specifiche in caso di minori. Maggiori info suwww.viaggiaresicuri.it

 UNA GIORNATA DI SAFARI!

Ecco una breve descrizione di una “tipica” giornata di safari:
ore 5.30: sveglia e partenza per il safari mattutino, per il risveglio degli animali;
ore 9.30: ritorno al lodge/rest camp e colazione;
ore 10.00: colazione e relax;
ore 15.00: pranzo
ore 16.00: safari pomeridiano e al tramonto per cercare gli animali che si muovono per andare a caccia;
ore 20.00: ritorno al campo e relax;
ore 20.30: cena.

Per informazioni tel. segreteria viaggi 06 27800984 selezione 50

PROGRAMMA INDICATIVO

1° giorno Volo per Città del Capo (via Johannesburg)
Partenza da Roma o da Milano per Città del Capo via Johannesburg.

 

2° giorno Città del Capo
Arrivo a Città del Capo, noleggio della macchina, partenza per il vostro hotel/guest house, check-in nelle camere, relax e tempo a disposizione per recarsi al porto, proprio di fronte all’hotel situato ad Hout Bay. Cena e pernottamento.

 

3° giorno Boulders e Capo di Buona Speranza
In mattinata, partenza per Boulders dove andrete a vedere la famosa colonia di pinguini africani. Nel pomeriggio, iniziate a camminare a Cape Point, dove raggiungerete con una breve e facile escursione il Capo di Buona Speranza (Dislivello: 100m – Lunghezza: 4km – Durata: 1:50 ore) prima di tornare verso Cape Town per la cena ed il pernottamento.

 

4° giorno Table Mountain e Waterfront
In mattinata, trasferimento alla base della Table Mountain dove inizierete l’ascesa verso quello che può essere considerato il panorama più spettacolare del Paese (Dislivello: 600m – Lunghezza: 5km – Durata: 4:00 ore). In alternativa, potete tranquillamente salire con la funicolare. Arrivo in cima in tarda mattinata, relax e pranzo, prima di ridiscendere con la leggendaria funicolare. Nel pomeriggio, andrete al Waterfront, il vecchio porto ormai divenuto una zona turistica non priva di fascino.

 

5° giorno West Coast National Park
Escursione di un’intera giornata al magnifico West Coast National Park, che raggiungerete in un’oretta e mezza circa di macchina, dove vi aspettano struzzi, babbuini, zebre ed un trekking breve ma molto suggestivo per raggiungere le dune in mezzo alla vegetazione (Dislivello: 0m – Lunghezza: 3km – Durata: 1:50 ore). Pomeriggio dedicato poi al bird-whatching, all’osservazione delle balene dall’Atlantic View Point e ad un’originale passeggiata a piedi fra i fenicotteri!

 

6° giorno Centro di Cape Town; poi trasferimento a Hermanus

In mattinata, visita del centro di Cape Town. Camminerete per le vie che hanno fatto la storia di questo Paese, ripercorrendo le orme di Nelson Mandela e visitando il famoso District Six. Partirete poi per la costa meridionale del Paese, arrivando a Hermanus, dove pernotterete.

7° giorno Whale Watching
Dopo colazione, vi recherete al porto di Gansbaai per iniziare la vostra avventura in barca alla ricerca delle balene. Nella sede di Marine Dynamics, che collabora con il WWF Sudafrica, verrete prima introdotti alle abitudini della balena franca australe per poi dedicarvi a ricercarle nel loro ambiente naturale. Nel pomeriggio, vi recherete ad Hermanus dove percorrerete il Cliff Path (Dislivello: 0m – Lunghezza: 7km – Durata: 2:00 ore), un sentiero di costa che consente delle viste magnifiche sulle baie abitate dalle balene.

8° giorno Shark Cage, Cave Path e trasferimento a Strand
Oggi vi potrete dedicare a due attività differenti: se lo vorrete potrete partire alla ricerca del Grande Squalo Bianco, che potrete vedere dalla barca oppure direttamente dalla gabbia immergendovi in apnea senza bisogno di bombole o brevetti da sub. In alternativa, percorrerete il Cave Path (Dislivello: 0m – Lunghezza: 5km – Durata: 2:00 ore), un sentiero di costa che termina in una grotta affacciata su una splendida spiaggia. Nel pomeriggio, partenza per Cape Town, dove senza entrare in città pernotterete al leggendario Green Hotel, luogo ideale per prendere l’aereo la mattina successiva.

9° giorno Volo Cape Town/Johannesburg e trasferimento a Graskop
Volo per Johannesburg in mattinata, noleggio della macchina e partenza per Graskop, dove arriverete nel tardo pomeriggio. Relax, tempo libero per visitare la cittadina, poi cena e pernottamento.

10° giorno Blyde River Canyon Natural Reserve
Escursione di un’intera giornata al Blyde River Canyon. Vi affaccerete lungo il canyon fra gli scenari spettacolari della God’s Window, vedrete i leggendari Pinnacles prima di iniziare a camminare all’interno del canyon risalendo il fiume e bagnandovi nelle sue fresche acque.

11° giorno Graskop – Kruger Park
Dopo colazione, partenza per il Kruger National Park. Potremo pernottare proprio all’interno del Kruger National Park in un rest camp, dove ci dedicheremo completamente ai safari e alla ricerca degli animali. Il primo safari sarà proprio durante il tragitto per raggiungere il campo, e dopo aver preso possesso dei nostri bungalow partiremo di nuovo alla scoperta di ogni angolo di questo parco davvero unico! Chi vorrà potrà anche partecipare al safari notturno.

12° giorno  Kruger National Park
Giornata interamente dedicata al safari. Il Kruger contiene una quantità di animali impressionante, fra cui i “Big 5” (i cinque grandi animali che anticamente ogni cacciatore cercava di trovare), ovvero leone, elefante, rinoceronte, bufalo e leopardo, ed un numero di specie svariate davvero infinite da enumerare, dalle giraffe alle iene, dalle zebre agli ippopotami, dagli impala alle aquile.

13° giorno Kruger National Park – Riserva Privata Timbavati
Partenza dal Kruger per la riserva privata nel Timbavati, situata al margine del Parco Kruger, per trasferirci in un campo tendato privato e assaporare il piacere di una natura vissuta con ogni comfort. Saremo immersi nella savana all’interno del nostro lodge tendato, fra un safari e un aperitivo nella savana, fra una cena intorno al fuoco ed un caffè all’alba, andando alla scoperta dei segreti della fauna e della flora meno conosciuta.

14° giorno Riserva Privata Timbavati
Altra giornata interamente dedicata ai safari ed al piacere del soggiorno nel lodge. All’interno della riserva non mancano leoni, rinoceronti, elefanti e leopardi, oltre a tanti altri animali che cercheremo di trovare con l’aiuto dei nostri ranger.

15° giorno Johannesburg – Italia
Dopo un ultimo safari, check-out e partenza per Johannesburg, trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

16° giorno Arrivo in Italia
Arrivo in Italia e rientro verso i luoghi di provenienza.

 

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description