Tel: 06/85376501 info@wwftravel.it

 

Svalbard: Paradiso Artico

Alla scoperta degli animali e degli ambienti dell’Artico, una straordinaria  circumnavigazione in nave dell’arcipelago ed escursioni a piedi e in gommone in compagnia di un biologo esperto di fauna vertebrata.

Navigheremo tra i fiordi a bordo di una nave da ricerca, nel silenzio assoluto della natura, interrotto solo dal rumore del vento, del mare e del ghiaccio che si rompe ed avremo l’opportunità di osservare un paesaggio magnifico in grado di regalare emozioni uniche, nell’ultima terra abitata a nord del pianeta.

Orsi polari, trichechi, 5 specie di foche, 12 tra balene e delfini e circa 30 specie di uccelli artici: uno scenario ghiacciato da sogno. L’Artico come uno lo immagina.

L’estensione in terraferma norvegese a Dovrefjell per l’osservazione in natura del Bue muschiato completa questa viaggio straordinario.

  • Osservare l’Orso polare nel suo ambiente
  • A Nord, fino a 600 miglia dal polo geografico
  • L’arcipelago abitato più settentrionale al mondo
  • Trichechi, foche barbate e beluga. 19 specie di mammiferi marini
  • La Volpe artica e la Renna delle Svalbard, mammiferi adattati al freddo polare
  • Il Capodoglio, le Megattere e la rarissima Balena della Groenlandia, sopravvissuti al massacro del XIX secolo
  • L’avifauna artica: 30 specie di uccelli “estremisti”
  • Opzionale: escursione per osservare il Bue muschiato, gigante sopravvissuto all’epoca dei mammut

Modalità di pagamento:

QUOTA ADESIONE/PRENOTAZIONE:

Il partecipante per aderire al viaggio è tenuto al versamento del 20% dell’importo complessivo del viaggio più la Quota di Gestione Pratica (escluso volo e qualunque servizio annesso).

In questa fase, fino all’avvenuta conferma del viaggio, che avverrà al raggiungimento del numero minimo di adesioni, il partecipante è invitato a non acquistare servizi annessi (ad esempio volo e polizze di copertura assicurativa) che non siano interamente rimborsabili.

QUOTA ACCONTO A CONFERMA GRUPPO:

WWF Travel invierà immediata conferma del viaggio non appena raggiunto il numero minimo di partecipanti.

I partecipanti saranno tenuti al versamento di un acconto pari al 40% del valore complessivo del viaggio. Tale pagamento non potrà avvenire prima di 90 giorni dalla partenza del viaggio.

Il termine ultimo per la conferma o l’annullamento di un viaggio sarà di 45 giorni.

Se il numero minimo di partecipanti (cioè di adesioni con versamento del 20% della quota) non sarà raggiunto entro 45 giorni dalla data di partenza del viaggio, questo sarà annullato e tutte le quote di adesione e di gestione pratica restituite integralmente senza alcuna penale a carico dell’Organizzatore.

SALDO QUOTA FINALE:

Il saldo della rimanente quota del 40% dovrà avvenire entro e non oltre 30 giorni dalla partenza del viaggio.

 

Penali da recesso standard (art. 41, comma 2 Cod. Turismo):

– Nessuna penale entro il 91mo giorno incluso prima della partenza del viaggio nel caso in cui il viaggio non sia stato ancora confermato.

– 20% dell’intera quota, importo versato a titolo di acconto per adesione al viaggio, successivamente al 90mo giorno prima della partenza e comunque, in ogni caso, a seguito della avvenuta comunicazione di conferma del viaggio.

– 30% dell’intera quota entro il 31mo giorno incluso dalla partenza del viaggio

– 50% dell’intera quota entro il 16mo giorno incluso dalla partenza del viaggio;

– 75% dell’intera quota entro l’8vo giorno incluso dalla partenza del viaggio;

– 100% dell’intera quota dopo il 7mo giorno incluso dalla partenza del viaggio.

In ogni caso oltre alla quota di penale sarà trattenuta la Quota Gestione Pratica e l’importo dell’assicurazione inclusa o, eventualmente, richiesta in aggiunta.

Come

Viaggio di gruppo accompagnati da un Biologo italiano di Biosfera Itinerari (min. 6 max 10 partecipanti)

Dove dormiamo

 Nave da ricerca attrezzata per l’artico, camere quadruple. Eventuale possibilità di camera doppia con pagamento di supplemento. Hotel ad Oslo (per l’itinerario di agosto) Casa tipica norvegese (stile B&B) per il parco di Dovrefjell ( estensione del viaggio opzionale)

Pasti inclusi

Tutti i pasti a bordo della nave  (inclusi snack the e caffè)

Come si raggiunge

Volo di linea, non incluso nella quota

Trasporti locali

In pulmino a noleggio con autista

Abbigliamento

Abbigliamento comodo e pesante/invernale. Ci si veste come in montagna sulla neve. Le temperature non sono particolarmente rigide (oscillanti attorno a 0°C, ma attenzione al wind chill!). Pantaloni lunghi da neve se li avete. Abbondare con calzini e intimo, pants. preferibilmente intimo termico. Abbondare con calze pesanti. Felpe e pile. Pigiama. Giacca invernale. Occhiali trasparenti se li avete (per il vento). Sciarpa/scaldotto, cuffia, guanti adatti alla stagione. Meglio avere più guanti (possono bagnarsi). Scarpe da trekking

ps: gli stivali da spedizione vengono forniti da noi

Livello di difficoltà del viaggio

Attività senza difficoltà particolari, che non richiedono esperienza specifica ma soltanto un minimo di impegno e una buona forma fisica.

Vaccinazioni

Nessuna obbligatoria

Documenti

Passaporto oppure la carta d’identità valida per l’espatrio, con validità residua di 6 mesi dalla fine del viaggio.

Itinerario di viaggio Giugno

Giorno 1:   Volo per Oslo e pernottamento in hotel. Longyearbyen, il centro amministrativo di Spitsbergen, la più grande isola dell’arcipelago delle Svalbard. Introduzione all’avifauna artica. In prima serata la nave salpa da Isfjorden, possibili avvistamenti di cetacei.

Giorno 2: volo per Longyearbyen.  Visita al centro amministrativo di Spitsbergen, la più grande isola dell’arcipelago delle Svalbard. Introduzione all’avifauna artica. In prima serata la nave salpa da Isfjorden, possibili avvistamenti di cetacei.

Giorno 3: rotta per Raudfjorden. Navigando verso Raudfjorden, si prende un ampio fiordo con magnifici ghiacciai che terminano i mare. Foche dagli anelli e barbate. Le scogliere e il litorale di questo fiordo supportano inoltre floride colonie di uccelli marini, una ricca vegetazione e la possibilità di avvistare i primi orsi polari

Giorno 4: il ghiacciaio di Monaco. A seconda del tempo, è possibile navigare fino a Liefdefjorden e navigare in vista del fronte di 5 chilometri del Ghiacciaio di Monaco (Monacobreen). Le acque di fronte a questo ghiacciaio sono uno dei luoghi preferiti per l’alimentazione di migliaia di gabbiani tridattili, e la base del ghiaccio è una classica “riserva di caccia” dell’orso polare.

Giorno 5 : Hinlopen.  Oggi navigheremo nello stretto di Hinlopen, habitat di foche barbate e di orsi polari. Possibilità di avvistare balenottere azzurre. Dopo aver navigato tra i banchi di ghiaccio di Lomfjordshalvøya in Zodiac, osserveremo le falesie di Alkefjellet con le loro migliaia di urie di Brünnich. Sul lato est dello stretto di Hinlopen, è possibile tentare un approdo su Nordaustlandet. Qui le renne, le oche dai piedi rosa ei trichechi sono spesso presenti.

Giorno 6: sosta alle Seven Islands. Il punto più settentrionale del viaggio, ghiaccio permettendo, sarà a nord di Nordaustlandet, nelle Seven Islands. Qui si raggiunge l’80 ° nord, a soli 540 miglia dal Polo Nord geografico. Qui dedicheremo la giornata all’osservazione dell’orso polare nel suo habitat d’elezione.

Giorno 7: Navigazione sulla scarpata continentale. Mentre ripercorriamo la rotta verso ovest, cercheremo ancora orsi e balene. A circa 40 miglia nautiche a ovest di Spitsbergen, si naviga sul bordo della piattaforma continentale. Qui le balene foraggiano durante l’estate nelle zone di upwelling.

Giorno 8: renne, volpi e uccelli marini.  I Trichechi spesso si osservano a Forlandsundet, la prossima fermata. In alternativa, puoi navigare nel fiordo di St. Johns o a sud fino alla foce di Isfjorden, approdando ad Alkhornet. Gli uccelli marini nidificano su queste scogliere, le volpi artiche cercano le uova e i pulcini caduti e le renne brucano la vegetazione sparsa.

Giorno 9: Fine del viaggio a Longyearbyen. Sbarco a Longyearbyen per il volo di rientro.

 

Itinerario di viaggio Agosto

Giorno 1:  Volo per Oslo e pernottamento in hotel.

Giorno 2: Volo per Longyearbyen, breve visita all’insediamento e introduzione all’ambiente polare. In serata imbarco sulla nave da ricerca e inizio della crociera.

Giorno 3: Traversata verso Krossfjorden e escursione in gommone di fronte al ghiacciaio. Osservazione delle colonie di uccelli marini, volpe artica e foca barbata. Verso Ny Alesund, l’insediamento più a Nord del mondo, da cui partirono le spedizioni di Nobile e Amundsen verso il Polo.

Giorno 4: Verso Liefdefjorden e sbarco sull’isola di Andoya. Passaggio di fronte all’impressionante ghiacciaio Monaco. Prime chances di osservare l’Orso polare.

Giorno 5: Ancora più a nord, approdo su Phippsoya per l’osservazione dei Trichechi e dell’Orso polare. Navigazione a nord, rompendo il ghiaccio, fino al pack compatto. Chances di osservare orsi in attività.

Giorno 6: Alla ricerca dei Trichechi a Sorg Fjord, dove sono sepolti i cacciatori di balene del XVII secolo. Escursione a piedi e wildlife-watching. Navigazione fino all’isola di Nordaustlandet per esplorare l’ambiente del deserto polare.

Giorno 7: Attraversamento dello stretto di Hinlopen (osservazione di foche barbate, foche dagli anelli, orsi polari etc), con i gommoni tra le lastre di ghiaccio presso Lomfjordshalvøya. Approdo a Augustabukta per l’osservazione della renna delle Svalbard, trichechi e avifauna artica. Hiking a Torellneset, in un paesaggio scolpito dal ghaccio.

Giorno 8: Sbarco sull’isola di Barentsøya ed escursione nella tundra. Navigazione verso Diskobukta. Escursione in gommone nella baia, sbarco sulla spiaggia punteggiata di ossa di balena e tronchi d’albero trasportati dalla Siberia. Chances per Orso polare e Volpe artica

Giorno 9: Navigazione verso Hornsund, con i suoi picchi montuosi spettacolari e i 14 ghiacciai attivi . Ottime chances di osservare Orsi polari e diverse specie di foche

Giorno 10: Approdo a Ahlstrandhalvøya. Ottime chances di osservazione del Beluga. Nel pomeriggio esplorazione di un’area di tundra (renne delle Svalbard, uccelli artici)

Giorno 11: Rientro a Longyearbyen e partenza per Oslo con volo di linea. Pernottamento ad Oslo.

Giorno 12: Rientro in Italia con volo internazionale

ESTENSIONE OPZIONALE

Giorno 12: Trasferimento verso Dombas per escursione (opzionale) dedicata all’osservazione del Bue muschiato

Giorno 13: Escursione nel parco nazionale di Dovrefjell, e osservazione del Bue muschiato in natura (5-6 ore). Rientro verso Oslo. Pernottamento in hotel.

Giorno 14: Volo internazionale per l’Italia

Multimedia

image description

Catalogo

image description

Magazine

image description